INFANZIA ABBANDONATA: MOVIMENTO PER LA VITA, "MAI PIÙ CASSONETTI"

I bambini abbandonati nei cassonetti "costituiscono un fenomeno drammatico di cui i ritrovamenti rappresentano purtroppo solo la punta dell’iceberg". A farlo presente è il Movimento per la vita italiano, che domani, 12 gennaio, organizza un convegno dal titolo: "Mai più cassonetti…ma culle per la vita". L’evento, cui prenderanno parte, tra gli altri, Giosuè Marino, prefetto di Palermo, e Roberto Lagalla, assessore regionale alla Sanità, si tiene all’indomani di nuovi reperimenti di neonati abbandonati nei cassonetti delle immondizie in varie parti d’Italia. "Per fronteggiare questo fenomeno – si legge in una nota – non è sufficiente la pur pregevole normativa sul parto anonimo in ospedale". Proprio per offrire un’ulteriore possibilità alla donna che non può tenere il figlio e non vuole partorire in ospedale, da oltre dieci anni il Movimento per la vita ha creato le "Culle per la vita"; moderne e tecnologiche riedizioni della "Ruota degli esposti". Ne sono state aperte e sono funzionanti in molte città (da Aosta a Treviso, da Casale Monferrato a Civitavecchia, da Palermo a Padova, da Finale Emilia a Firenze). Proprio in questi giorni, il Policlinico Casilino di Roma ha messo in funzione una sua Ruota: l’auspicio del Mo.Vi è che si riesca ad aprire una Culla "almeno in ogni città italiana".

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy