ASSOCIAZIONI: 200 VOLONTARI DELLE ACLI ANIMATORI ESTIVI IN SITUAZIONI A RISCHIO

Giovani volontari italiani impegnati ad animare comunità in Brasile, Palestina, Albania, Bosnia e Kosovo: è il programma presentato dall’Ipsia-Acli per l’estate 2006, che metterà in movimento 200 volontari italiani e anche di altri paesi attorno allo slogan "Giochiamo per la pace". Si tratta di iniziative già proposte negli anni scorsi e la novità del 2006 consiste nel viaggio in Brasile dei volontari Ipsia che collaboreranno con le Acli di San Paolo: a Salvador sarà impegnata una equipe mista composta da” “giovani provenienti dall’Italia (tra cui anche una giovane ragazza albanese)” “e giovani brasiliani provenienti da San Paolo, impegnati in attività di” “animazione e sostegno integrate nel progetto finanziato dal Ministero degli Affari Esteri Italiano e realizzato con una serie di partner locali tra i quali” “Acopamec, Cepam, Piccola Fraternità e Università di San Bento di Salvador.” “”Terre e Libertà” è invece il nome del progetto che ormai da 6 anni collega i” “Balcani e l’Italia con iniziative di animazione giovanile. Ad esempio, a Ribnik (Repubblica Serba di Bosnia) una collaborazione tra Ipsia e Unione Sportiva Acli prevede la presenza di una equipe mista di volontari, composta da giovani allenatori del posto, giovani provenienti dall’Italia, e giovani di Bosanska Krupa, nella Federazione Croato Musulmana. In Kosovo è invece previsto un "viaggio di turismo responsabile" nel periodo 20-27 settembre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Archivio

Informativa sulla Privacy