SIREUROPA: EUTANASIA, IL CARD. A.J.SIMONIS (OLANDA), “UN TRAGICO ABUSO”

“Temiamo che si possano verificare dei tragici abusi in virtù di questa legge. Perché è stata presentata come una legge di libertà, in realtà il rischio è di non rispettare affatto i veri desideri del morente”. Reagisce così il card. Adrianus J. Simonis arcivescovo di Utrecht e presidente della Conferenza episcopale olandese, alla decisione del senato olandese, che nell’aprile scorso, ha definitivamente legalizzato nei Paesi Bassi il ricorso all’eutanasia, anche per i minorenni. ” “In vista della prossima Giornata mondiale del malato (11 febbraio) il prossimo numero di SirEuropa dedica ampio spazio al problema dell’eutanasia in Europa, poiché il messaggio del Papa per la Giornata si sofferma sul rispetto della vita nascente e morente. In un’intervista pubblicata su SirEuropa, il presidente della Conferenza episcopale olandese ricorda che “la Chiesa fin dal 1985, quando si è cominciato a discutere di eutanasia in Olanda, si è dichiarata fermamente contraria. Ha diffuso molte dichiarazioni e pubblicato diverse lettere e documenti per contrastare l’approvazione di una legislazione favorevole all’eutanasia. Il Parlamento ne ha discusso ma alla fine non ha tenuto affatto in considerazione le indicazioni della Chiesa”. Una situazione resa ancora più critica dal timore della diffusione in Europa di una mentalità contro la vita: “nella società occidentale – dichiara il card. Simonis – assistiamo ad una grave crisi morale che affonda le radici nella mancanza di fede in Dio, inteso come persona. La gente afferma comunemente di credere in ‘qualcosa’. Ma Dio non è qualcosa, piuttosto è ‘qualcuno’, colui che mi ha donato la vita attraverso i miei genitori. Questa fede è stata perduta da molte persone”. Una lotta che vede tutte le Chiese cristiane impegnate nella difesa della vita anche se, riconosce il cardinale, “ci sono posizioni diverse riguardo ai singoli problemi”. L’auspicio di Simonis è che nella Costituzione europea venga affermato il diritto alla vita: “la vita umana dovrebbe essere protetta dal concepimento fino alla morte naturale perché solo a Dio spetta la decisione di quando la vita debba avere inizio e termine”.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy