SONDAGGIO FAMIGLIA CRISTIANA, CARITAS, IL REGNO, GUERRA: GLI ITALIANI HANNO LA MEMORIA CORTA

Nonostante l’impegno delle istituzioni ecclesiastiche l’opinione pubblica cattolica rimane piuttosto disinformata sulle cosiddette “guerre dimenticate”, ossia i conflitti armati a cui i mezzi di comunicazione di massa dedicano poco spazio. È quanto risulta da una ricerca promossa dalla Caritas Italiana in collaborazione con Famiglia Cristiana e la rivista Il Regno. Dal sondaggio, presentato oggi a Roma, emerge che tra i conflitti armati degli ultimi cinque anni solo il 21% dei cattolici praticanti ricorda le guerre nei Balcani (contro, tuttavia, il 18% del dato medio nazionale), mentre il 20% fa menzione del conflitto israelo-palestinese. Minima addirittura è la percentuale di chi cita le guerre in Ruanda (5%), Etiopia (1%), Guinea Bissau (0,5%), Indonesia (0,5%) o Congo, alcune delle quali sono tuttora in corso. Si può dunque parlare di “guerre di serie A” e “guerre di serie B”? “Parrebbe proprio di sì” afferma il presidente della Caritas Italiana, mons. Benito Cocchi” e il dato è tanto più allarmante se si pensa che nelle ‘guerre dimenticate’ vi sono coinvolte anche popolazioni cristiane e che il numero dei martiri della Chiesa negli ultimi dodici anni ammonta già a 634″. “La situazione di miseria materiale che si accompagna e stimola la conflittualità nel Sud del mondo dovrebbe, secondo don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana, “spingere le istituzioni internazionali e i mezzi di comunicazioni a riflettere sulle proprie responsabilità e ad adottare come programma il monito di Paolo VI contenuto nella Populorum Progressio: ‘L’umanità deve porre fine alla guerra o la guerra porrà fine all’umanità'”.” “Durante la conferenza stampa, inoltre, sono stati ribaditi dati che confermano una realtà drammatica: negli anni novanta si sono registrate 56 guerre (conflitti armati con più di mille morti) in 44 paesi. A pagarne il prezzo maggiore sono stati degli innocenti: 2 milioni di bambini morti dal ’90 al 2000, circa 27 milioni di morti tra i civili dal dopoguerra ad oggi (il 90% del totale delle vittime), 35 milioni di rifugiati.” “” “” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy