CEI: IL MESSAGGIO PER LA GIORNATA DELLA VITA CONSACRATA

“La comunicazione del Vangelo per contagio resta una possibilità aperta a tutti i cristiani e può trovare nei membri degli istituti di vita consacrata un valido ed efficace veicolo”. E’ quanto si legge nel messaggio, diffuso oggi dalla Commissione episcopale per il clero e la vita consacrata per la “Giornata della vita consacrata” che si celebrerà il prossimo 2 febbraio. ” “”È tempo di ripartire da Cristo – prosegue il messaggio -. Dalla prolungata contemplazione del Suo volto si riceve luce e forza per la vita di santità e per individuare le modalità concrete con le quali comunicare il Vangelo agli uomini e alle donne del nostro tempo. Siate pronti a udire e a riconoscere la voce del Risorto e a correre e raccontare la gioia di un incontro che comunica quella vita che è più forte della morte”. L’adesione al Vangelo pone, infatti, “interrogativi, scuote gli indifferenti, suscita inquietudini, parla direttamente al cuore delle persone e può avere un’incidenza evangelizzatrice più efficace di tanta predicazione”. Per questo “quanti trovano nel Cristo la gioia della vita, non possono tenere per se stessi questo tesoro, ma sentono la necessità interiore di comunicarlo agli altri”. Il messaggio lancia un appello ai consacrati perché facciano della comunicazione del Vangelo “una scelta di libertà ed una proposta di vita che garantisce il recupero di una libertà liberata dai pericoli che la minacciano”. “Aiutate – conclude il messaggio – la gente attorno a voi a non arrendersi mai di fronte alle pagine più buie della storia, ad avere una marcia in più nel viaggio della vita, a non confondere le cose penultime con quelle ultime, le relative con le assolute, le speranze umane intramondane con la speranza che ci viene da Dio, in una maniera germinale su questa terra e in una maniera piena e definitiva nella gloria del suo Regno”.” “Secondo alcune stime in Italia i religiosi sacerdoti sono oltre 18 mila, i non sacerdoti oltre 4 mila, le religiose oltre 114 mila. ” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy