AGGREGAZIONI LAICALI CATTOLICHE IN ASSEMBLEA A ROMA PER “COMUNICARE IL VANGELO IN UN MONDO CHE CAMBIA”

La prospettiva della “nuova evangelizzazione” affidata anche ai fedeli laici, specie a quelli organizzati in associazioni, gruppi e movimenti, sarà al centro dell’attenzione dell’assemblea nazionale della Cnal (Consulta nazionale delle aggregazioni laicali), che si riunirà domani, sabato 12 gennaio, a Roma presso la “Domus Mariae” di via Aurelia 481. Il tema scelto per questo appuntamento che vedrà riuniti i presidenti di realtà quali Azione Cattolica, Movimento dei Focolari, Rinnovamento nello Spirito, Centro Sportivo Italiano, Ordine Francescano Secolare ed altre 51 aggregazioni laicali riconosciute dalla Cei per la loro presenza e azione su scala nazionale, sarà quello degli Orientamenti pastorali dell’episcopato per il decennio 2000-2010: “Comunicare il Vangelo in un mondo che cambia”. Ai lavori interverranno anche il vescovo delegato per i laici mons. Paolo Rabitti (San Marino) e mons. Domenico Mogavero, sottosegretario della Cei. Come spiega al Sir Anna Civran, una delle “reggenti” della segreteria nazionale dopo le dimissioni presentate da Bruno Forte, accanto al tema della “nuova evangelizzazione”, affidata anche alla testimonianza e responsabilità dei fedeli laici associati, l’altro argomento importante per la Cnal è costituito dall’elezione del nuovo segretario nazionale. “Ci paiono particolarmente stimolanti – aggiunge la Civran – le parole dei vescovi: ‘Abbiamo bisogno di laici che siano disposti ad assumersi dei ministeri con maggior sensibilità missionaria in tutti i campi della pastorale´”. Accanto alla Consulta nazionale, che raggruppa i vertici delle aggregazioni laicali, funzionano anche le Consulte regionali e diocesane. Uno degli argomenti che la Cnal dovrà affrontare nel prossimo futuro è quello del raccordo tra questi diversi livelli di rappresentatività dei laici associati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy