MOSCHEA A NAZARETH: P.D.JAEGER (CUSTODIA) “A RISCHIO I RAPPORTI EBRAICO-CRISTIANI”

Fermati i lavori alla moschea di Nazareth. A darne notizia l’agenzia internazionale Fides che riporta le dichiarazioni di padre David Jaeger, francescano israeliano della Custodia di Terra Santa. Come noto il Comitato affari esteri e sicurezza del Consiglio dei ministri, presieduto dal premier Sharon, ha deciso di far rispettare l’ordine di sospensione già emesso da un Tribunale israeliano. La costruzione di una moschea di fronte alla basilica dell’Annunciazione a Nazareth era stata autorizzata dall’esecutivo di Barak. ” “”E’ un primo passo avanti – commenta p. Jaeger -. Finalmente il governo Sharon si è assunto le sue responsabilità. Ora si attende la decisione finale; è necessario che il governo decida l’annullamento definitivo per ripristinare, come richiesto con insistenza dalla Chiesa, il piano urbanistico originario, che prevedeva un piazzale per rendere più agevole l’accesso dei pellegrini alla basilica”. Una svolta, per il francescano, provocata da “messaggi da autorevolissimi esponenti del mondo cattolico ed ebraico, in Israele e nel mondo, che lo mettevano davanti alla sua responsabilità: dall’esito di questa vicenda dipende il futuro dell’intero tessuto dei rapporti ebraico-cristiani. La posta in gioco è altissima: il futuro di uno sforzo decennale per costruire nuovi rapporti fra cristiani ed ebrei, fra Santa Sede e stato di Israele. Questo ha mosso il governo Sharon”. Tuttavia, conclude, “occorre tenere desta la questione perché la chiusura della vertenza dipenderà dall’intensità delle pressioni: la mobilitazione delle persone di buona volontà potrà convincere il governo a sopprimere per sempre il piano della moschea”. ” “Un appello per fermare la costruzione della moschea di Nazareth era già stato lanciato lo scorso 2 gennaio dal Custode di Terra Santa, padre Giovanni Battistelli, che dal Sir aveva denunciato la prosecuzione dei lavori nonostante il decreto di sospensione datato 20 dicembre.” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy