APPELLO DELLE CHIESE FRANCESI CONTRO LA TORTURA

Un appello alla sensibilizzazione e alla preghiera contro la tortura è stato lanciato oggi, nell’imminenza del 26 giugno, "Giornata internazionale di sostegno alle vittime della tortura", dal Consiglio delle chiese cristiane in Francia (Cecef) accogliendo l’invito dell’associazione Acat, "Azione dei cristiani per l’abolizione della tortura".” “In una nota del Cecef si legge, infatti, che "l’esperienza ecumenica dell’Acat, vissuta anche nella lotta contro la tortura e nella preghiera per le vittime non riguarda solo qualcuno, ma tutte le nostre chiese, ed invita a testimoniare la giustizia e a servire la riconciliazione nel mondo". In particolare l’invito del Cecef è alla mobilitazione per informare sulla tortura, sia il 26 giugno sia nei giorni della vigilia. A questo scopo l’Acat ha realizzato sussidi: il primo porta il titolo di "Minoranze cristiane minacciate", il secondo "Una speranza nel cuore della notte", dove, tra l’altro si legge una preghiera: "Apri i nostri occhi, poiché gli occhi chiusi sono un segno di morte, apri il nostro cuore, poiché il cuore indurito è un segno di morte… apri le nostre mani, poiché le mani inerti sono segno di morte. Con tutto il nostro essere, eccoci, Dio padre nostro, affinché con la tua grazia, il mondo sia liberato dalla morte e dal male".” “” “” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy