SERVIZIO CIVILE: CARITAS ITALIANA, LE PRIME 150 DONNE DA SETTEMBRE IN 30 DIOCESI

E’ in fase di elaborazione e di raccolta dati la proposta della Caritas italiana per il “Servizio civile delle ragazze”, istituito dalla recente legge 6 marzo 2001 sul servizio civile nazionale. Nel progetto della Caritas – che intende coinvolgere, a partire da settembre, 150 ragazze in 30 Caritas diocesane e che verrà presentato all’ufficio nazionale per il servizio civile – vengono riproposte alcune caratteristiche dell’esperienza dell’Anno di volontariato sociale, che in vent’anni ha coinvolto circa 2.000 ragazze: “L’impostazione formativa della proposta – spiega Giorgio Bonini, responsabile dell’ufficio per il servizio civile della Caritas italiana, a margine del 27° convegno nazionale delle Caritas diocesane in corso in questi giorni ad Acireale (Catania) -, le attività di condivisione e sperimentazione di nuovi servizi, in particolare rivolgendosi al disagio femminile, la condivisione della vita comunitaria, la possibilità di svolgere un periodo di servizio civile all’estero”.” “Per ora si stanno raccogliendo le disponibilità delle Caritas diocesane, raccogliendo schede con i dati delle ragazze interessate a questa esperienza. Potranno accedere ai 12 mesi di servizio civile donne di età compresa tra i 18 e i 26 anni, che fruiranno, tra l’altro, del trattamento economico (circa 20.000 lire al giorno) e dei crediti formativi previsti dalla legge.” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy