MACERATA-LORETO: 40.000 PERSONE AL PELLEGRINAGGIO NOTTURNO PER LA PACE

“Il vostro pellegrinaggio rende viva ed evidente la forza della fede: la religione è una pace che nel sacrificio trova il suo grembo materno e il suo motivo di fervore di attività umana”. È un passaggio del messaggio inviato da mons. Luigi Giussani, fondatore di Comunione e Liberazione, ai partecipanti al XXIII pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto. Al pellegrinaggio, che si è svolto nella notte tra sabato 9 e domenica 10 giugno, hanno partecipato circa 40 mila persone. Molti i partecipanti giunti da paesi europei quali Francia, Olanda, Belgio, Polonia e Svizzera. Il cammino è stato animato da diverse richieste di preghiera, tra le altre quella di mons. Renzo Fratini, Nunzio apostolico in Indonesia, che ha invitato “a pregare per la pace, il dialogo e l’armonia religiosa nell’Indonesia che sta rischiando una disintegrazione dell’interno con rivendicazioni di autonomia ed indipendenza di alcune regioni”. Il card. Puljic, arcivescovo di Sarajevo e mons. Marcuzzo, vescovo a Nazareth, presenti al pellegrinaggio, hanno sottolineato la necessità di “affidarsi continuamente al Signore, chiedendo il dono della pace”. Nella mattina di domencia è arrivata la ‘Fiaccola della pace’, portata da maratoneti da Assisi, dopo essere stata accesa sulla tomba di San Francesco e dopo aver attraversato le terre terremotate di Umbria e Marche.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy