GIORNALISTI: MONS. FOLEY, “DA VOI DIPENDE IL BENESSERE DELLA SOCIETÀ”

“Vorrei ricordarvi la dignità della vostra vocazione, perché da voi, in larga misura, dipende la trasmissione della verità, la percezione della dignità della persona umana e il benessere della società”. Mentre in Italia si dibatte sulla qualità della Tv, tema ripreso anche in un recente intervento del Presidente della Cei, da Monaco mons. John Foley, presidente del Pontificio Consiglio per le comunicazioni sociali, lancia un monito al mondo delle comunicazioni sociali. Lo ha fatto, parlando ieri nella città tedesca ai giornalisti che hanno partecipato alla presentazione del libro “Gott im Globalen dorf” (Dio nel villaggio globale) dove appare una lunga intervista all’arcivescovo. Mons. Foley ha esordito ricordando che “il primo comunicatore è Dio stesso” che “continuamente comunica vita alla sua creazione”. “Dio – ha proseguito l’arcivescovo – è in continua comunicazione con noi, anche quando non ne siamo consapevoli”. La comunicazione – ha aggiunto Foley – “ha un’origine alta e costituisce una vocazione: la responsabilità di trasmettere verità e quindi amore. Ogni altra cosa è conseguente a questo, e dovrebbe basarsi su un profondo rispetto per la persona umana e per la società. La comunicazione è tra persona e persone e rende queste più vicine tra loro. E’ un elemento essenziale della società e dovrebbe essere usata solo per il suo bene”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy