DISAGIO MENTALE: CISF, “NON LASCIAMO PIÙ SOLE LE FAMIGLIE”

Quando hanno a che fare con realtà come quelle del disagio mentale, le famiglie “non possono essere lasciate a se stesse, ma neanche affidate solo alle mani dello Stato”. Lo ha detto il presidente del Senato, Nicola Mancino, aprendo oggi, a Roma, il seminario promosso dal Cisf (Centro Internazionale Studi Famiglia) su “Dimensione familiare e servizi socio-sanitari”. “Qualsiasi disagio mentale – ha spiegato Corrado Pontalti, docente di psicoterapia familiare all’Università Cattolica di Roma – non inizia a contatto con gli indirizzi psichiatrici. Le radici di tali disturbi, infatti, risalgono in genere all’area dell’infanzia e dell’adolescenza”. Momento, questo, in cui “i genitori vengono lasciati soli, quando non si attribuisce addirittura a loro la causa del disagio”. Per Pontalti, insomma, esiste una “solitudine iniziale delle famiglie molto diversa dalla solitudine che essi stessi si trovano poi a sperimentare quando devono gestire patologie ormai cronicizzate”. Gli operatori del settore, è la tesi del relatore, “devono fare in modo che le famiglie si sentano ‘co-terapeute’ del paziente in cura”, e non “tagliate fuori dai percorsi terapeutici”. Per raggiungere tale obiettivo, ha sottolineato Maurizio Andolfi, ordinario di psicodinamica dello sviluppo e delle relazioni familiari all’Università “La Sapienza” di Roma, occorre una “competenza sistemica” che “superi i singoli interventi terapeutici”, evitando ad esempio la contrapposizione tra bambini ed adulti: “E’ un crimine – ha detto il relatore – vedere un bambino da solo come paziente, perché in questo modo gli si crea un problema ancora più grave del suo: anche la peggiore famiglia è migliore del più bravo terapeuta”. In Italia, sono circa 16 mila i malati psichiatrici gravi, ospitati in 1.370 strutture residenziali: lo ha reso noto Giovanni De Girolamo, coordinatore del Progetto nazionale salute mentale, illustrando il primo censimento nazionale su tali strutture realizzato dall’Istituto Superiore di Sanità.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy