LA DIOCESI DI PARIGI AI “SANS PAPIERS”: “NON SBAGLIATE BERSAGLIO”

Un invito a “non sbagliare bersaglio”: lo hanno rivolto i responsabili dell’arcidiocesi di Parigi ad un gruppo di “sans papiers” (persone senza “carta d’identità”) che ieri hanno fatto irruzione nella chiesa di S. Bernardo in un quartiere della città. “Uno di loro – si legge in una nota dell’arcivescovado – è stato autorizzato a rivolgersi all’assemblea dai preti presenti. Dopodiché il gruppo, raggiunto da altre persone tra cui numerose donne e bambini, ha rifiutato di lasciare il luogo”. I responsabili della diocesi di Parigi e la parrocchia, prosegue il comunicato, “hanno instaurato un dialogo al fine di convincerli a lasciare la chiesa”, non adatta, “per ragioni sanitarie e di sicurezza, all’accoglienza di un numero così importante di persone, e soprattutto di bambini piccoli”. Inoltre, “conoscendo i motivi della loro azione”, la comunità ecclesiale locali ha inviato gli occupanti a “non sbagliare bersaglio”: la chiesa di S. Bernardo, informa infatti la diocesi, “è situata in un quartiere dove risiede una popolazione modesta, che vive spesso anch’essa in situazioni precarie. E’ dunque ingiusto renderla ancora più debole di quella che è, occupando la sua chiesa e gravandola di un problema per il quale non ha alcuna responsabilità”. Da parte sua, il prefetto di polizia di Parigi aveva fatto sapere che, se il gruppo avesse accettato di uscire, una sua delegazione avrebbe potuto essere ricevuta dal ministro dell’Interno l’indomani mattina (oggi, n.d.r.). Davanti al loro rifiuto, le forze dell’ordine hanno evacuato la chiesa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy