PIO XII: PADRE P. GUMPEL (COMPAGNIA DI GESÙ) “BASTA GETTARE FANGO SU PIO XII”

Circa 36.877 pratiche risolte in favore di ebrei, 4.447 quelli salvati dalla persecuzione nazista nella sola città di Roma. Sono alcune cifre fornite da padre Peter Gumpel, gesuita, che, oggi, nell’ambito della presentazione del libro “Gli ebrei salvati da Pio XII” di Antonio Gaspari, ha parlato dell’opera di assistenza agli ebrei da parte della Santa Sede durante gli anni della persecuzione nazista, definendola “vasta ed articolata”. ” “”Più si approfondisce la ricerca storica e più ci si rende conto di quanto fu grande l’opera di Pio XII – ha detto il gesuita – che già dal 1939 aveva annesso alla sezione tedesca dell’Ufficio Informazioni del Vaticano un reparto speciale per gli ebrei. Circa 36.877 pratiche vennero risolte in favore di ebrei”. “Nella sola città di Roma – ha proseguito Gumpel – la Comunità ebraica ha attestato che la Chiesa ha salvato 4.447 ebrei dalla persecuzione nazista. Insieme alla rete di assistenza che la Chiesa organizzò in difesa degli ebrei, Pio XII intervenne più volte a titolo personale, attraverso la Segreteria di Stato o suoi intermediari per salvare gli israeliti. In alcuni casi come per i mille ebrei tedeschi che poterono emigrare in Brasile, il Pontefice pagò di tasca sua gli 800 dollari a testa che servirono per il viaggio”. Impegno, quello del papa, che viene ricordato in una iscrizione che si trova nel Museo Storico della Liberazione di Roma. Riconoscimento dato anche da Gideon Hausner procuratore Generale israeliano nel processo contro Eichmann, il 18 ottobre 1961: “Il clero italiano – ha ricordato il gesuita, citando Hausner – aiutò numerosi israeliti e li nascose nei monasteri e il Papa intervenne personalmente a favore di quelli arrestati dai nazisti”. “Le prove che dimostrano quanto Pio XII fece in favore degli ebrei – ha concluso Gumpel – sono così abbondanti, che mi è difficile capire perché si continui a cercare di gettare fango sulla sua figura”.” “” “” “

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy