MONS. CACCIAMI SU POLEMICA MARINI-“AVVENIRE”: UNA “SETTIMANA SBAGLIATA” (2)

Secondo mons. Cacciami, “solo una grave disinformazione” sulla pastorale, le scelte e l’impegno della Chiesa italiana “può spiegare l’equivoco” alimentato in questi giorni dai media. “Con la conseguenza grave – prosegue Cacciami – che tutto questo (e quindi anche gli interventi sulla vita e sulla famiglia) viene falsato, strumentalizzato e frainteso come un giochetto dei quattro cantoni, misurato sulle quisquilie, sui trucchi, sulle piccole tattiche e sui calcoli di bottega delle varie famiglie politiche che annaspano in cerca di un futuro meno precario. E ci riferiamo, per essere chiari, non solo all’ultimo episodio ma a tutto l’arco politico dei due poli dove la coerenza delle scelte in varie occasioni non sembra davvero regnare sovrana proprio sui grandi temi”.”La chiave normale di lettura dei vari interventi dei giornali cattolici, dei vescovi, del Magistero sui temi più scottanti dell’attualità etica e sociale, – afferma ancora Cacciami – ad un’analisi obiettiva dei fatti e della situazione appare evidente: la profonda e dichiarata preoccupazione della Chiesa di opporsi dottrinalmente a quel rischio del pluralismo facile che può diventare uno schermo di comodo per diffondere indifferenza e relativizzare quei problemi che la Chiesa ritiene fondamentali e di inderogabile priorità per la vita dell’uomo e della società civile. Temi che sono ‘pilastri di civiltà’ e attengono anzitutto alla vita, alla famiglia ed al matrimonio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy