Al via il Centro studi per la scuola cattolica

Il card. Camillo Ruini, Presidentedella Cei, e don Juan Edmundo Vecchi, Gran Cancelliere della Pontificia Università Salesiana(Ups), hanno sottoscritto ieri, a Roma, la convenzione che avvierà i lavori del Centro Studi perla scuola cattolica. Si concretizza così l’intenzione che il card. Ruini aveva espresso già nel1991, in piazza S. Pietro, al termine del Convegno Nazionale della scuola cattolica, di dar vitaad un Osservatorio Permanente per “sviluppare contestualmente sia l’elaborazione culturale,pedagogica e didattica, sia l’approfondimento teologico e spirituale”. Nel settembre del 1996, ilConsiglio Permanente della Cei aveva approvato lo statuto del Centro al quale venivanoaffidati i compiti di “studio, ricerca, sperimentazione e valutazione nei diversi settori scientifici eoperativi; effettuare un monitoraggio costante e tempestivo sulla situazione della scuolacattolica in Italia; prestare consulenza specializzata di livello universitario alle scuole cattolichee ai centri di formazione professionale di ispirazione cristiana; redigere un rapporto periodicosullo stato della scuola cattolica”.”Mentre il Governo sta mettendo a punto il disegno di legge sulla parità – ha detto al Sir donAngelo Vincenzo Zani, direttore dell’Ufficio Nazionale per l’educazione, la scuola e l’università- l’avvio di questo Centro costituisce un ulteriore segno che la Chiesa italiana intendeaffrontare non solo le complesse problematiche scolastiche di tipo legislativo e pedagogico-didattico; ma anche questioni come l’autonomia, la parità, il sistema di valutazione, lo statutodegli studenti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy