Confcooperative: “Peccato che Cofferati parli di cose che non conosce”

E’quanto afferma, in un comunicato stampa diffuso oggi, Felice Scalvini, vice-presidente dellaConfcooperative, a cui sono associate circa 2.000 delle 3.000 cooperative sociali esistenti inItalia. Commentando le dichiarazioni rilasciate dal segretario della Cgil nei giorni scorsi inmerito alla cooperazione sociale, Scalvini sottolinea che “Cofferrati attacca uno dei fenomeniche ha creato nel nostro Paese più occupazione e che ci viene invidiato da tutte le nazionieuropee. Sarebbe interessante – continua Scalvini – che Cofferrati, anzichè lanciare attacchiindiscriminati, accettasse un confronto serio e documentato”.Dai dati della Confcooperative risulta infatti che “grazie alla cooperative sociali 10.000lavoratori svantaggiati oggi sono regolarmente assunti” e oltre “50.000 lavoratori ordinari sonoinquadrati con retribuzioni in linea con i livelli salariali previsti dal contratto di lavoro”. “Questidati – continua Scalvini – dimostrano la posizione preconcetta di Cofferrati a difesa del pubblicoimpiego. Se Cofferrati vorrà dunque arricchire con elementi e informazioni la discussione saràil benvenuto, diversamente si continuerà a non rendere un buon servizio ai lavoratori, aicittadini bisognosi ed al Paese”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy