Beni culturali: prosegue la collaborazione Ministero-Cei

Si prepara il terrenoper un’intesa fra Ministero per i beni culturali e ambientali e la Cei sul fronte degli archivi edelle biblioteche ecclesiastiche? Potrebbe essere più che un’ipotesi, visto che il direttoredell’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici, Mons. Giancarlo Santi, ha sollecitato intal senso i rappresentanti del Ministero presenti ieri pomeriggio, a Roma, alla seconda riunionedell’Osservatorio centrale per i beni culturali di interesse religioso di proprietà ecclesiastica. Laproposta di mons. Santi è stata quella di dar vita a “gruppi di lavoro distinti sugli archivi ebiblioteche in modo da arrivare a proposte concrete d’intesa”, secondo lo spirito degli accordigià sottoscritti nel settembre scorso fra Stato e Chiesa italiana.Durante la riunione, si è discusso anche della formazione del personale sullo specifico temadella sicurezza: “ai corsi che la direzione generale del Ministero ha avviato alla Regione – si èdetto – potrà con ogni probabilità partecipare anche il personale ecclesiastico”. L’Osservatorioha infine fatto il punto, sulle nuove regole in materia di restauri: “le Soprintendenze dovrannodare priorità agli interventi sui beni ecclesiastici esposti al rischio di perdita totale o parziale eagli interventi riguardanti la sicurezza degli edifici di culto e al recupero”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy