Domani Giornata nazionale dell’obiezione di coscienza

Il 15 dicembre ricorre il 23° anniversario dell’approvazione della legge 772/’72 sull’obiezionedi coscienza. Per questa data la Consulta nazionale enti di servizio civile, l’Associazioneobiettori non violenti, l’Associazione per la pace e le organizzazioni aderenti alla Campagna”Venti di Pace” hanno indetto la Giornata nazionale dell’obiezione di coscienza ed hannoorganizzato una manifestazione davanti a Montecitorio. Verranno lanciati in cielo 23palloncini colorati con legato un appello al Parlamento perché approvi rapidamente lariforma alla legge sull’obiezione di coscienza al servizio militare.”Ormai solo con l’aiuto del cielo potremo sbloccare la nuova legge sull’obiezione dicoscienza approvata dal Senato il 22 marzo scorso ed ancora ferma alla Camera”, hadichiarato Diego Cipriani, presidente della Consulta nazionale enti di servizio civile eresponsabile del servizio civile per la Caritas italiana. “Ci auguriamo – ha aggiunto Cipriani -che alla Camera passi anche un emendamento al disegno di legge collegato alla Finanziaria,già approvato dal Senato, che stanzia dei fondi per poter inviare anche degli obiettori dicoscienza nelle missioni di pace in Bosnia”. Nel 1994 le domande di obiezione di coscienzasono state 33 mila, quasi tutte accolte, ma i posti disponibili negli enti convenzionati sonosolo 25 mila.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy