riconoscimento giuridico dell’embrione

riconoscimento giuridico dell’embrione: dopo le 200 mila firme per la proposta di legge oraprende il via la petizione – Nelle scorse settimane sono state presentate alla Camera circa200 mila firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare sul riconoscimentogiuridico dell’embrione. “Ma di firme autenticate dai notai ne stanno arrivando altre decine dimigliaia – dice al Sir Daniele Nardi, del Movimento per la vita italiano (Mpv)-. Il problemavero ora è quello di far di tutto per ottenere un successo parlamentare per la proposta. Il chenon è affatto scontato, perchè è tutta da dimostrare la reale volontà politica delle varie forzepresenti in Parlamento su questo tema”. Il Mpv ha perciò avviato una seconda fasedell’operazione, che consiste nella raccolta di firme, questa volta in forma di petizionepopolare al Parlamento. “Stiamo già lavorando insieme al Forum delle associazioni familiariche raccoglie firme per una nuova politica per la famiglia. Le due raccolte sono omogenee esi sostengono l’un l’altra – aggiunge Nardi -. Il nostro intento è che ai nostri parlamentaririsulti, senza ombra di dubbio, la volontà popolare del riconoscimento giuridico dell’embrione.Rimane perciò in piedi tutta la struttura attivata per la prima raccolta di firme cui siaffiancano ora gli attivisti del Forum”. Attualmente sono 295 i Mpv e 224 i Centri aiuto allavita (Cav) operanti in Italia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy