nuove chiese a roma: nessuna interferenza di organizzazioni mafiose

In merito alle dichiarazioni rese oggi alla stampa dall’on. Michele Caccavale (Forza Italia)secondo il quale organizzazioni mafiose potrebbero essere interessate agli interventi dimigliaia di miliardi per la realizzazione di opere per il Giubileo e, in particolare, per lacostruzione di 50 nuove chiese nella diocesi di Roma, il Vicariato di Roma in un comunicatodiffuso oggi “esclude categoricamente ogni possibilità di interferenze di organizzazionimafiose e malavitose nelle azioni e procedure di sua competenza per la realizzazione deinuovi complessi parrocchiali nella Diocesi di Roma. In particolare esclude l’ipotesiadombrata che tali interferenze possano avvenire attraverso la rinuncia all’utilizzazione, perla costruzione di nuovi complessi parrocchiali, di superifici private espropriate a tal fine”.Dal canto suo mons. Luigi Moretti, Segretario Generale del Vicariato, aggiunge che “l’ipotesiavanzata e il tenore della dichiarazione attestano l’assoluta mancanza di conoscenza dellenormative che regolano la materia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy