il “papa della libertà” risponde alle inquietudini di questo secolo.

Commentando il discorso che oggi il Papa ha indirizzato all’Assemblea generale delleNazioni Unite in corso a New York, il Sir scrive: “Giovanni Paolo II, il Papa della libertà, sabene che ‘il cuore di ogni cultura è costituito dal suo approccio al più grande dei misteri, ilmistero di Dio’. Ed allora può ben indicare una pista per rispondere alle inquietudini di questopassaggio di secolo. Può dire ‘no’ all’utilitarismo, può esortare ad andare ‘oltre la paura’”.”L’utilitarismo – prosegue la nota ripercorrendo i passaggi più salienti del discorso del SantoPadre – è una minaccia alla libertà degli individui e delle nazioni. Rifiutare la logicadell’utilitarismo significa assumersi fino in fondo ‘il rischio della libertà’, ed accogliere anche’il rischio della solidarietà’, e ‘il rischio della pace’. Assumere queste sfide significa per leNazioni Unite effettuare un ‘salto di qualità’, ed assumere il compito di ‘famiglia delleNazioni'”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy