Firenze: aperto l’incontro internazionale “Uomini e Religioni”

Ieri è stata la giornata di apertura del IX incontro internazionale “Uomini e Religioni… Terree cieli di pace”, organizzato dalla comunità di S. Egidio ed opsitato dal capoluogo toscano. Ilcardinale di Firenze Silvano Piovanelli ha definito questo appuntamento “una strada sicurache ci fa crescere nella comprensione reciproca e nell’umiltà, nella migliore conoscenza gliuni degli altri, un impegno di gesti di comune carità tra Chiesa e Chiesa e verso gli uominiche sono in necessità”.Per Aram I Catholicos degli Armeni di Cilicia, “la pace è la riconciliazione dell’umanità conDio. La pace è relazione armoniosa tra le nazioni e il rifiuto di ogni tipo di ingiustizia e didiscriminazione tra i popoli”. Per questo, secondo il presidente Polacco Lech Walesa, la pacenon può essere che “globale e permanente” e fondata universalmente sulla “solidarietà” tragli uomini e tra i popoli.Per raggiungere questo obiettivo, secondo la ex presidente della Repubblica delle Filippine,Corazon Aquino, si deve esser pronti a pagare di persona: “La religione solleva e ridefinisceil clima morale e riafferma la dignità dell’uomo. – ha detto la Aquino – E la libertà è unagrazia costosa per la quale gli uomini di religione dovrebbero esser pronti a pagare il prezzodel dolore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy