Con Internet sempre più informatica in diocesi

“Il progetto di informatizzazione delle diocesi italiane è giunto al quinto anno di sviluppo”, hadichiarato al Sir l’ing. Livio Gualerzi, responsabile del servizio informatico della Cei. Dal 1990ad oggi sono state informatizzate 166 diocesi italiane su 216. La Cei ha messo a lorodisposizione un sistema informatico per la gestione di quattro settori di attività: enti epersone, cancelleria, amministrazione e insegnamento della religione cattolica. Entro la finedell’anno verranno distribuiti altri tre moduli applicativi relativi alla gestione della Caritasdiocesana, la catalogazione dei beni artistici e il modulo vigilanza.Le future prospettive di sviluppo delle diocesi in campo informatico sono legate allaconvenzione che la Cei ha siglato con il Cineca di Bologna nel febbraio scorso per ilcollegamento sulla rete Internet. In virtù di tale convenzione, le diocesi che lo vorrannopotranno collegarsi alla rete Internet per scambiarsi informazioni tra loro e con la Cei. Dal 25settembre scorso, inoltre, è cominciata la fase di sperimentazione del Sir su Internet.Per fare il punto sugli obiettivi raggiunti e sulle prossime iniziative, si terrà a Chianciano, dal27 al 29 ottobre, il quarto incontro degli incaricati diocesani per l’automazione informaticadelle Curie. Interverranno, tra gli altri, il segretario generale della Cei, mons. Ennio Antonelli,e l’amministratore delegato della Telecom, Francesco Chirichigno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Informativa sulla Privacy