Azzardo, Torino risparmia 25 milioni. Ma il Tribunale si esprime contro la legge

La Caritas di Piemonte e Valle d’Aosta chiede alla Regione di non fare passi indietro nell’applicazione della legge a contrasto del gioco patologico: nei Comuni dove è stata applicata il calo delle perdite nelle slot machine è maggiore

In Piemonte nei primi 4 mesi del 2018 il gettito per il gioco d’azzardo legale è diminuito del 3,8% rispetto ai quattro mesi precedenti (nello specifico si è passati da 1,6 miliardi a 1,5 miliardi di euro). A Torino le perdite  da gioco d’azzardo nel secondo semestre 2017 sono diminuite di 25 milioni di euro, nel Comune di Rivoli in particolare si è registrato un calo di 5,5 milioni. Nei comuni piemontesi  con regolamenti più restrittivi come Torino, in cui è stata applicata l’ordinanza della Giunta Appendino dell’ottobre 2016 che limita l’apertura delle sale slot machine ad otto ore al giorno, il calo delle perdite è stato maggiore.

Sono solo alcuni dei dati che la delegazione regionale della Caritas di Piemonte e Valle d’Aosta ha presentato in un documento consegnato in Consiglio regionale che fa il punto sull’applicazione della legge regionale 9/2016.

Leggi la notizia completa