Portogallo, Svezia, Spagna

Portogallo: si prepara il Congresso eucaristico
“Vivere l’Eucaristia, fonte della misericordia” sarà il tema del prossimo Congresso eucaristico nazionale del Portogallo, in programma dal 10 al 12 giugno 2016 presso il santuario di Fatima. Lo hanno reso noto i vescovi lusitani al termine del Consiglio permanente svoltosi di recente a Fatima. Il Congresso si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse in vista del centenario delle apparizioni (2017) e nell’ambito delle celebrazioni programmate per il giubileo della misericordia indetto da Papa Francesco. In questo senso, uno dei momenti centrali sarà la conferenza “La missione di misericordia della Chiesa”, alla quale è stata annunciata la partecipazione del cardinale brasiliano João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica. Nell’ottica della misericordia, l’appuntamento intende anche rappresentare uno stimolo ulteriore per la Chiesa locale perché sappia realizzare nella società “segni tangibili” della propria fede in Cristo e nell’Eucaristia. Il Congresso eucaristico sarà inoltre occasione per dare vita a iniziative di concreta solidarietà; tra queste una campagna per la donazione del sangue per la quale è stata assicurata la mobilitazione di tutte le diocesi del Paese.

Svezia: per gli eco-pellegrini cammino e preghiera
Sono partiti da Uppsala a metà luglio e arriveranno a Lund, nel sud della Svezia, il 10 settembre, dopo 630 chilometri. È la parte svedese del pellegrinaggio ambientale scelto come modalità della campagna globale “agisci ora per la giustizia climatica”: si cammina guardando a Parigi, al Cop21 di dicembre, per chiedere “ai leader mondiali di accettare un accordo sul clima equo e ambizioso”. A guidare il pellegrinaggio svedese è la pastora Emma Thoren. Chiunque si può unire al cammino: sul sito www.ekovandringen.se è segnato il percorso quotidiano. Sono oltre un centinaio le persone che stanno camminando. Ogni tappa è tra i 15 e i 25 chilometri. La giornata degli “eco-pellegrini” comincia con un momento di preghiera ogni mattina alle 8.45 e poi si inizia a camminare, 45 minuti di cammino e 15 minuti di riposo. Ogni due tappe, una viene percorsa in silenzio. Alle 12 il pranzo e poi si riprende a camminare fino alle 16 circa. Dopo la cena, la giornata si conclude con un momento di preghiera alle 20.30. Si cammina dal lunedì al sabato, di parrocchia in parrocchia dove vengono organizzate iniziative e attività informative e di sensibilizzazione. Il pellegrinaggio svedese si unirà poi al cammino che da Flensburg, sul confine tra Germania e Danimarca, partirà per Parigi il 13 settembre.

Spagna: Università pontificia prepara allo sport
La diocesi di Córdoba, in collaborazione con l’Università pontificia di Salamanca, darà, durante il prossimo anno accademico, nella sede del campus universitario “Sagrado Corazón”, il titolo di “esperto in direzione e gestione di enti sportivi”, che servirà da premessa all’istituzione del diploma di Scienze dell’attività fisica e dello sport, studi che saranno offerti per la prima volta a Córdoba. Il titolo di “esperto in direzione e gestione di enti sportivi”, proprio dell’Università Pontificia di Salamanca, si presenta come un corso di formazione specifica destinato alla formazione di laureati in Scienze dell’attività fisica e dello sport o di altri corsi riguardanti le Scienze umanistiche, Economia, Educazione, Pedagogia e Comunicazione. Il suo obiettivo prioritario sarà formare persone e professionisti con capacità di guida, di gestione e iniziativa nella presa delle decisioni, pianificazione e gestione di enti, imprese ed eventi sportivi, il marketing, la comunicazione e il protocollo. La diocesi di Córdoba presenta così una proposta con una formazione teorica e pratica di alto livello che sarà spendibile nel mondo dello sport. Il piano di studi, che inizierà a ottobre e proseguirà fino a gennaio 2016, si avvarrà di una metodologia di insegnamento all’avanguardia, impartita da professionisti di ciascuna delle materie proposte, divise in sei moduli nei quali si trattano i temi legislativi, di pianificazione strategica, direzione, marketing, comunicazione, protocollo e gestione di eventi sportivi. La metodologia impiega diversi strumenti pedagogici che vanno dalle classiche lezioni magistrali alla realizzazione di lavori e studi fino alla risoluzione di casi pratici.

Altri articoli in Europa

Europa

Informativa sulla Privacy