Sporcati le mani e sarai felice!

Ieri sera ho avuto la fortuna di rivolgere personalmente alcune domande al Santo Padre in occasione dell’incontro "Conversazione intergenerazionale con Papa Francesco". Vorrei condividere con ciascuno di voi uno degli antidoti che mi ha consegnato il Santo Padre: sporcati le mani e sarai felice!

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“Papa Francesco, oggi noi giovani siamo sempre esposti a modelli di vita che esprimono una visione usa e getta, quella che lei chiama ‘la cultura dello scarto’. Mi sembra che la società, oggi, ci spinga a vivere una forma di individualismo, che poi finisce sempre nella competizione. Non mi chiedono di dare il migliore di me, ma di essere sempre migliore degli altri. Ma ho l’impressione che chi cade in questo meccanismo alla fine finisca per sentirsi sempre un fallito. Qual è invece la strada per la felicità? Come faccio a vivere una vita felice? Come possiamo, noi giovani, guardarci dentro e capire che cosa è davvero importante? Come possiamo noi giovani creare rapporti veri e autentici quando tutto intorno a noi sembra finto e di plastica?”.

Queste sono le domande che ieri sera ho avuto la fortuna di rivolgere personalmente al Santo Padre in occasione dell’incontro “Conversazione intergenerazionale con Papa Francesco”. Vorrei condividere con ciascuno di voi uno degli antidoti che mi ha consegnato il Santo Padre:

sporcati le mani e sarai felice!

Grazie Papa Francesco!

Altri articoli in Chiesa

Chiesa