Polonia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Finlandia

Polonia: in corso le Giornate di cultura cristiana
“Il dialogo unisce famiglie e generazioni”: è il titolo dell’iniziativa che per il 30mo anno consecutivo coinvolge 125mila abitanti della città polacca di Gorzow Wielkopolski. Per tutto il mese di ottobre nell’ambito delle Giornate di cultura cristiana, inaugurate con una funzione solenne presieduta dal vescovo monsignor Stefan Regmunt, si svolgono concerti e rappresentazioni teatrali, dibattiti e conferenze dedicate al dialogo. Il ciclo delle conferenze è stato inaugurato da monsignor Henryk Muszynski, già primate della Polonia, con un discorso sulla “Dimensione cristiana del dialogo nella società pluralista”. “Il dialogo della cristianità con la cultura contemporanea è possibile?”, si è chiesto invece don Andrzej Dragula, professore dell’Univesità di Stettino. “La fede è dialogo” è stato il titolo della relazione di Zbigniew Nosowski, direttore della rivista cattolica “Wiez” (legame). Gli studenti delle medie superiori il 15 ottobre organizzano uno spettacolo di poesia e musica, mentre il giorno seguente il recital delle canzoni avrà per titolo “Invitatemi alla vostra tavola”. Nel corso del mese i cinema della città proietteranno film dedicati alla vita di Giovanni Paolo II.

Slovacchia: “campagna spirituale” per i giovani
Un’équipe di coordinamento della Giornata nazionale della gioventù 2015, che si terrà dal 31 luglio al 2 agosto a Poprad in Slovacchia, ha già iniziato a preparare l’evento. La campagna spirituale dal titolo “L’anno della purezza”, lanciata in questi giorni in tutte le parrocchie e le comunità giovanili cattoliche della Slovacchia e ispirata alla frase della Bibbia “Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio” (Mt 5,8), durerà dieci mesi. Ondrej Chrvala, coordinatore nazionale della Giornata nazionale, spiega a SirEuropa che la prima fase del progetto “prevede una serie di incontri di catechesi su vari aspetti della purezza e delle virtù cristiane”, realizzati da venti docenti esperti. “Il pacchetto per ogni ragazzo o ragazza che si iscriverà a questa fase preparatoria includerà la lettera, preghiere, citazioni dalla Sacra Scrittura, le biografie dei patroni della Giornata della gioventù, oltre a spunti spirituali e proposte per il lavoro in piccoli gruppi”, spiega Pavol Danko, direttore del programma per l’evento del prossimo anno. I primi materiali sono già disponibili sul sito www.narodnestretnutiemladeze.sk.

Repubblica Ceca: testo sull’antropologia cristiana
Chi è un essere umano? Chi sono io? Cosa mi rende felice? Come vivere da uomo o da donna? Le risposte a queste e a molte altre domande centrate sulla antropologia cristiana sono state inserite dalla Sezione giovanile della Conferenza episcopale ceca in un materiale didattico di recente pubblicazione dal titolo “In cammino per essere una persona”. Gli undici capitoli sono dedicati a temi quali l’identità di un uomo o di una donna, l’auto-accettazione, le relazioni interpersonali, la lotta per la vita, il vortice della virtualità… Ciascuno dei temi include catechesi, metodologia, sintesi e una preghiera. “Il materiale può essere utilizzato come fonte di ispirazione per preparare un incontro di giovani. La metodologia offre suggerimenti su come affrontare il testo, ricavarne riflessioni e metterlo in pratica nella nostra vita di ogni giorno”, spiegano i promotori del progetto. Per ulteriori informazioni: www.cirkev.cz.

Finlandia: dialogo ecumenico, seminario a Turku
“Fede e opere: per una prospettiva ecumenica della Riforma” è il titolo del seminario di studio in preparazione a Turku (16-17 ottobre), su iniziativa del Consiglio delle Chiese della Finlandia. A partire da una introduzione teologica su “la fede e le opere”, tema caro al pensiero di Lutero, il seminario affronterà il tema “per sola Grazia” facendo il punto sulle “questioni teologiche della Riforma nel dialogo ecumenico”, in una tavola rotonda con rappresentanti delle principali denominazioni cristiane presenti nel Paese (padre Raimo Goyarrola, cattolico, Grant White, ortodosso e Göte Leif Björklund, metodista). Il binomio “fede e opere” sarà affrontato da Doris Peschke, segretario generale della Commissione del chiese europee per le migrazioni (Ccme). Il seminario si concluderà con un pellegrinaggio che attraverso la città, farà tappa in una chiesa cattolica, una luterana e una ortodossa. Il seminario si inserisce nel cammino che la Federazione luterana mondiale ha avviato con il motto “Liberati dalla grazia di Dio”, verso il 2017, 500° anniversario della riforma di Lutero. In questo quadro, il 27 novembre cominceranno i lavori della Commissione finlandese di dialogo luterano-cattolica a cui parteciperà anche mons. Matthias Türk del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani.

Altri articoli in Archivio

Archivio

Informativa sulla Privacy