Inghilterra, Francia, Irlanda, Spagna

Inghilterra: card. Newman beato a Cofton parkJohn Henry Newman sarà beatificato dal Papa il 19 settembre a Cofton Park, a Rednal, dove il cardinale anglicano, poi diventato cattolico, era sepolto, anziché all’aeroporto di Coventry come era stato annunciato. Per i padri dell’Oratorio di Birmingham, fondato dallo stesso Newman, che danno l’annuncio, la località scelta ha un “fortissimo significato” perché Newman e i suoi compagni venivano sulle colline della zona circostante, che si trova nel nord ovest di Inghilterra, le Lickey Hills, per riposarsi. “Rednal svolge ancora oggi la stessa funzione”, si legge in una nota “dal momento che accoglie parrocchiani e alunni delle scuole dell’oratorio e anche pellegrini che vanno alla tomba di Newman”. Per questo i padri sperano che “il Papa e le migliaia di persone che parteciperanno alla beatificazione troveranno a Rednal la stessa pace e la stessa esperienza di rinnovamento che loro e il fondatore hanno goduto”. L’itinerario percorso dal Papa da Rednal a Oscott, darà la possibilità al Pontefice di avere un quadro completo della vita di Newman che da Oxford, città nella quale aveva studiato e fondato il suo movimento, andava a trovare il vescovo Wiseman a Oscott avviando un contatto con Birmingham durato fino alla morte nel 1890. Francia: un corso per meglio conoscere l’islamIl “Servizio per le relazioni con l’Islam” – istituito dalla Conferenza episcopale francese – terrà la sua prossima sessione di formazione dal 4 all’11 luglio a Issy-les-Moulineaux. Un invito a “Conoscere e incontrare i musulmani” e “superare – si legge in una nota di presentazione dell’incontro – le paure reciproche”. Questa sessione di formazione – spiega padre Christophe Roucou, direttore del “Servizio” – si rivolge ai sacerdoti, laici e seminaristi ed è aperto anche alle giovani cristiane che hanno sposato uomini musulmani e che vogliono scoprire meglio la tradizione del loro marito”. Ed aggiunge: “la sessione ha l’ambizione di far scoprire l’Islam per quello che è e non per quello che viene presentato o percepito dai media, soprattutto televisivi. Oggi, l’Islam risente di una immagine negativa in quanto vi si approccia a partire da cliché e punti di vista che però hanno a che fare con una esigua minoranza. La questione del velo, per esempio, esiste ma da qui al fatto che essa occupa le prime pagine dei giornali da un anno…”. “In questo contesto – prosegue padre Roucou – i cattolici9 devono favorire l’incontro con i musulmani. Le nostre differenze di fede e di dottrina non devono impedire di parlarci e ascoltarci. Impariamo a conoscerci. Ma per farlo bisogna superare la paura”. Irlanda: presa di posizione contro leader laburista”Per un leader di un partito politico, travisare quanto detto dal Santo Padre su un tema così delicato come la sessualità umana, è deplorevole”. Dura presa di posizione della Conferenza episcopale irlandese in risposta alle dichiarazioni di Eamon Gilmore, leader del partito laburista riguardo ad una presunta dichiarazione del Papa sulla omosessualità. “Le dichiarazioni di Gilmore – prosegue la nota – sono anche altamente offensive nei riguardi dei cattolici e di chiunque abbia a cuore la verità. E la verità è che gli insegnamenti della Chiesa cattolica e di papa Benedetto XVI hanno costantemente affermato che gli uomini e le donne con tendenze omosessuali devono essere accolti con rispetto, compassione e sensibilità. E che ogni segno di ingiusta discriminazione nei loro riguardi debba essere evitato”. Insomma, le parole del leader laburista “travisano completamente l’insegnamento della Chiesa sulla sessualità umana e il messaggio biblico su questo tema. Implica cioè un legame del tutto privo di fondamento tra questo insegnamento e il comportamento omofobico che la Chiesa non solo condanna ma aborra. È inoltre una distorsione della verità, inaccettabile e priva di fondamento, anche l’affermazione che l’insegnamento da parte della Chiesa del matrimonio cristiano possa essere un contributo a fomentare l’omofobia e gli attacchi alla popolazione gay. I cattolici e i cristiani che aderiscono alla tradizione cristiana delle Scritture su questa materia meritano verità e rispetto dai politici e dai media”.Spagna: un video per la Gmg di Madrid 2011Un video per invitare i giovani alla Gmg di Madrid 2011: viene lanciato in questi giorni dal Comitato organizzatore e si intitola “Dov´è l´anima di Madrid?”. La gastronomia, l´architettura, la sua storia e le sue credenze, sono il pretesto per mostrare angoli caratteristici di Madrid, definita nel video, “capitale più aperta e accogliente d´Europa”. Il fascino della città è stato sfruttato, secondo Yago de la Cierva, direttore della Comunicazione della Gmg, per “attirare i molti giovani, in modo che si tengano liberi e non si perdano la migliore festa internazionale del 2011”. Il video verrà distribuito su Internet, nei siti web d´informazione e sulle reti sociali come You tube e può essere scaricato gratuitamente dal sito ufficiale della Gmg, www.madrid11.com. A Madrid sono attesi 2 milioni di giovani da 170 Paesi.

Altri articoli in Archivio

Archivio

Informativa sulla Privacy