Repubblica Ceca: verso il Sinodo” “

La preparazione di un incontro plenario della Chiesa cattolica “Sinodo del Paese”, da tenersi dall’inizio di luglio a Velehrad per permettere l’applicazione dei documenti del Concilio Vaticano II e il recente documento congiunto delle conferenze episcopali ceca e austriaca sulla riconciliazione successiva alla II guerra mondiale: sono stati al centro dell’ultima assemblea plenaria dei vescovi cechi, tenutasi nei giorni scorsi sotto la presidenza del card. Graubner a Krnov. Ampio lo spazio dedicato alla discussione dell’instrumentum laboris del “Sinodo del Paese” che dovrebbe avviarsi a luglio e durare tre anni, cui hanno preso parte 700 gruppi di lavoro. Tra i temi centrali del Sinodo: morale, dottrina della fede e responsabilità nella Chiesa e nella società, insieme alla necessità, secondo Erwin Josef Ender, nunzio apostolico nella Repubblica Ceca, di “portare avanti un dialogo serrato con i legislatori cechi che conduca all’abbattimento di concetti e pregiudizi falsi che ostacolano le decisioni del Parlamento”. Una copia della dichiarazione congiunta “Vicinanza e riconciliazione nel cuore dell’Europa” è stata consegnata dal card. Vlk a Ramiro Cibrian, Presidente della delegazione Ue presente nel Paese, a testimonianza delle preoccupazioni della Chiesa cattolica precedenti al referendum sull’entrata del Paese nell’Unione. Si è parlato, infine, dell'”esistenza di diverse correnti di pensiero nella Chiesa”, del basso livello di certezza del diritto e dei tribunali, che va innalzato, e del rispetto delle sentenze a ogni livello, compreso quello del Governo; esaminata anche la situazione attuale della Chiesa dal punto di vista del rispetto del diritto.

Altri articoli in Archivio

Archivio

Informativa sulla Privacy