Servizio Informazione Religiosa
Prima Pagina
 
Venerdì 30 Agosto 2013
GIORNALI FISC
L'opinione del territorio
L'attualità politica, la crisi siriana, il 50° del discorso di Martin Luther King, la Giornata per la custodia del creato, i fatti di cronaca, la vita delle Chiese locali: gli editoriali delle testate cattoliche

L'attualità socio-politica, la crisi siriana, il 50° del discorso di Martin Luther King, la Giornata per la custodia del creato, la cronaca locale e i principali appuntamenti delle diocesi italiane... Sono alcuni degli argomenti di cui parlano gli editoriali dei giornali aderenti alla Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici) in uscita in questi giorni. Ne proponiamo una rassegna tra quelli giunti in redazione.

L'attualità socio-politica. "Un agosto da patemi d'animo". È il commento che accomuna molti editoriali dedicati all'attualità socio-politica italiana, contraddistinta "in modo quasi esclusivo dal destino politico di Silvio Berlusconi, dopo la condanna definitiva per frode da parte della Corte di Cassazione". Agosto, scrive Amanzio Possenti, direttore del Popolo Cattolico (Treviglio), "si conclude fra mille interrogativi e non indifferenti patemi d'animo: si apre un settembre tutto da decifrare". Un settembre che avrà a tema, nei primi giorni, la cosiddetta "agibilità politica" di Berlusconi. A tal proposito, Vincenzo Rini, direttore della Vita Cattolica (Cremona), sottolinea che "non è necessario essere né buonisti, né forcaioli, ma responsabili. I principi a cui con onestà tutti dovrebbero attenersi sono due. Anzitutto: le sentenze vanno accettate, specialmente quando giungono alla decisione definitiva della Cassazione. Inoltre: se la legge e la Costituzione ammettono la possibilità di ricorso alla Consulta o alla Corte di Strasburgo, non lo si deve negare a Berlusconi. Il 9 settembre, quando il Senato dovrà esprimersi sulla decadenza del Cavaliere, si avvicina. Chiediamo ai partiti di fare in modo che quel giorno non segni la 'decadenza' del governo Letta e dell'Italia". In questo periodo, nota Francesco Zanotti, direttore del Corriere Cesenate (Cesena-Sarsina), "da più parti si è invocato il bene del Paese sopra ogni altro interesse. Si è trattato di dichiarazioni apprezzabili e condivisibili. Poi è cambiato qualcosa, ma il bene comune conserva un valore superiore alla somma dei beni dei singoli. È un bene molto più grande. È un sentire comune per un destino insieme. È proprio quello che stiamo smarrendo da un po' di tempo. Va assolutamente ritrovato. Prima di tutto". Concorda Ezio Bernardi, direttore della Guida (Cuneo), che aggiunge: "Il destino del Paese è in mano a una classe politica in cui, salvo poche eccezioni, non si vede molta propensione al bene comune. La speranza, si sa, è l'ultima a morire, ma la situazione presente non autorizza ottimismo". Soprattutto, rimarca Gianpiero Moret, direttore dell'Azione (Vittorio Veneto), "se si pensa al fatto che si vuole far cadere il governo per motivi che con il bene del Paese hanno ben poco da vedere. Si spera che il popolo italiano abbia la lucidità sufficiente per capire dove sta il vero bene del Paese". Quella stessa lucidità che Guglielmo Frezza, direttore della Difesa del Popolo (Padova), invoca commentando la decisione del governo di abolire l'Imu. "Conti alla mano - rileva Frezza - l'abolizione dell'Imu sulla prima casa ha più un valore simbolico che di reale aiuto ai bilanci familiari. Non solo: in proporzione a guadagnarci sono i ceti più abbienti (...). Poi, certo, ogni risparmio è ben accetto. Ma se il contrappasso è quello di vedersi alzare ancora le tariffe comunali - o peggio di veder ridotti i servizi che l'Imu contribuisce a pagare - per la maggior parte di noi il gioco non vale la candela". Sull'abolizione dell'Imu, collegata alla tenuta del governo, interviene Luca Sogno, direttore del Corriere Eusebiano (Vercelli), puntualizzando che "se la soluzione alternativa proposta è quella di far saltare il banco e tornare al voto ben vengano Letta e i suoi compromessi".

Questioni internazionali. La crisi siriana e il 50° del discorso "I Have a Dream" di Martin Luther King sono i due fatti di cronaca internazionale al centro dei settimanali diocesani. Anzitutto la crisi siriana: Voce della Vallesina (Jesi) riporta alcuni racconti della giornalista italo-siriana Asmae Dachan, che si trova in Siria dove ha scelto di trascorrere due settimane per raccontare il dramma delle famiglie che vivono la tragedia della guerra. "Forse - dice Dachan - dall'altra parte del mare, con quel distacco che la distanza geografica in qualche modo impone, non arriva davvero la proporzione di questo dramma. Per quanto uno si sforzi, non riuscirà mai a comprendere cosa accade". In questi giorni, annota Elio Bromuri, direttore della Voce (Umbria), "ritornano alla memoria ammonimenti divenuti tristemente famosi. Tristemente perché non ascoltati: 'Guerra: inutile strage' (Benedetto XV), 'Tutto è perduto con la guerra, tutto può essere salvato con la Pace' (Pio XII), 'Mai più la guerra', tre volte ripetuto all'Onu (Paolo VI). Solo per citare poche frasi. Voci nel deserto, profeti inascoltati". Roberto Pensa, direttore della Vita Cattolica (Udine), ricorda che "mai le bombe lanciate sono servite a debellare il terrorismo (anzi, lo hanno drammaticamente alimentato)". Al discorso pronunciato a Washington il 28 agosto 1963 da Martin Luther King dedica, invece, l'editoriale Marco Bonatti, direttore della Voce del Popolo (Torino). Tracciando un bilancio su quanto "il sogno" del pastore King si sia realizzato in questi 50 anni e guardando all'oggi, Bonatti conclude: "Nelle società occidentali fatte di minoranze incapaci di comprendere e accettare la propria responsabilità politica globale, oggi forse Martin Luther King dovrebbe fare un discorso leggermente diverso: partendo dalla realtà che il vero, primo problema è trovare il modo di condividere i sogni, di spezzare la gabbia degli individualismi ed egoismi dentro cui ci siamo - 'liberamente' - rinchiusi".

Giornata del creato. Dalla cronaca internazionale a un appuntamento che riguarda la vita della Chiesa italiana. Domenica 1° settembre, infatti, viene celebrata l'8ª Giornata per la custodia del creato, sul tema "La famiglia educa alla custodia del creato". E le testate Fisc dedicano ampi spazi al tema in questione. "Custodire il creato - spiega Vincenzo Tosello, direttore di Nuova Scintilla (Chioggia) - vuol dire riconoscere e rispettare prima di tutto il Creatore, vuol dire apprezzare quanto ci è stato donato come 'casa' da abitare e, quindi, averne cura attenta e operosa; ma a un'ecologia meramente ambientale deve affiancarsi anche un'ecologia umana e sociale perché all'armonia dell'abitato corrisponda anche l'armonia tra gli abitanti". Per Lauro Paoletto, direttore della Voce dei Berici (Vicenza), "questa Giornata rappresenta una vera e propria urgenza che dovrebbe interpellare ogni cittadino e ogni credente". Vincenzo Finocchio, direttore dell'Appennino Camerte (Camerino-San Severino Marche), illustra i motivi che hanno portato alla scelta del tema di quest'anno ("La famiglia educa alla custodia del creato"): "In primo luogo perché prossimamente, dal 12 al 15 settembre, a Torino si terrà la 47ª Settimana Sociale dei cattolici italiani che studierà 'La famiglia, speranza e futuro per la società italiana'. In secondo luogo perché in questo anno ricorre il 50° dell'apertura del Concilio Vaticano II, il quale, nella costituzione pastorale 'Gaudium et spes', riconosce la famiglia come 'una scuola di umanità più completa e più ricca'". Tra le tante iniziative in programma per domenica nelle diverse diocesi, Giulio Donati, vicedirettore del Piccolo (Faenza-Modigliana), segnala "quella di Pieve Thò, cui concorrono la nostra diocesi e quella di Ravenna-Cervia, oltre alla Coldiretti. E che avrà la collaborazione del Corpo forestale dello Stato provinciale e dell'Ufficio territoriale per le biodiversità di Punta Marina. A guidare l'incontro, il nostro vescovo Claudio Stagni".

Papa Francesco. Sui settimanali spazio anche ad alcune riflessioni sul Pontefice, che continua a stupire per i suoi gesti e le sue parole. "Papa Francesco - evidenzia Luciano Sedioli, direttore del Momento (Forlì-Bertinoro) - cerca di portare il Vangelo nelle case degli uomini". Nel mese di luglio "ha prima incontrato i migranti che sbarcano a Lampedusa e poi in Brasile i giovani in cerca di futuro, due volti di un mondo ingiusto. A tutti ha ricordato che l'indifferenza è il vero peccato di oggi". Sergio Nuvoli, direttore del Portico (Cagliari), guarda alla visita del Papa in Sardegna prevista per il 22 settembre. "Più che agli aspetti esterni - suggerisce Nuvoli - da qui al 22 settembre dovremo aiutarci a fare attenzione e a meglio guardare all'umanità del Pontefice, all'umanità di Cristo". Sandro Vigani, direttore di Gente Veneta (Venezia), riflette sul legame tra Giovanni Paolo I e Papa Francesco. "Papa Luciani - nota Vigani - cercò di portare, nei pochi giorni del suo pontificato, l'ordinario della vita della Chiesa nel ministero del Sommo Pontefice, che per secoli aveva avuto un volto sempre 'straordinario'. Volle, come oggi papa Bergoglio, rimanere se stesso, non solo nella sostanza, ma anche nel modo d'interpretare il ministero petrino". La Cittadella (Mantova) ritorna alla Gmg di Rio (23-28 luglio): durante quelle intense giornate "il Papa ha voluto parlare al cuore dei giovani. Ci è riuscito. Lo ha fatto con l'autenticità della sua persona (...). Papa Francesco ha osato il rischio della tenerezza, il rischio del dialogo, il rischio della fiducia, il rischio della misericordia".

Cronaca locale. I giornali diocesani non tralasciano la cronaca locale. E così Giorgio Bardaglio, direttore del Cittadino (Monza e Brianza), continua a invocare "chiarezza" sulla realizzazione del nuovo ospedale San Gerardo, perché "è un patrimonio troppo grande da esser dato in appalto a scatola chiusa, senza confronto". L'Ora del Salento (Lecce) si occupa, invece, dell'iniziativa del prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, che pone uno stop agli happy hour pomeridiani e alle notti da sballo sulle spiagge di Gallipoli. "I comportamenti che hanno fatto notizia - secondo il giornale salentino - non sono peculiari delle spiagge gallipoline, appartengono, purtroppo, a una sempre più ampia fascia di giovani che fanno dello sballo una ragione di vita. Allora il problema si allarga e sollecita all'impegno per la formazione dei giovani, all'incolumità pubblica e all'affermazione della legalità, l'intera società, a partire dalla famiglia, dalla scuola, dalle stesse parrocchie e oratori". Giuseppe Rabita, direttore di Settegiorni dagli Erei al Golfo (Piazza Armerina), dedica l'editoriale al provvedimento di difesa del pubblico decoro nei luoghi istituzionali a Gela. Da qualche giorno, infatti, viene applicato il divieto d'indossare abiti succinti negli uffici comunali. "Nella vita - annota Rabita - un po' di buona educazione non guasta. Sarò vecchio, ma apprezzo ancora il buon gusto e l'educazione". Mario Banchio, direttore del Corriere di Saluzzo, interviene sulla vicenda del "prof" di un liceo locale, accusato in un primo tempo di aver abusato sessualmente di due sue studentesse, all'epoca dei fatti entrambe minorenni, e successivamente anche d'istigazione al suicidio, riferendosi a quello, avvenuto nel 2004, di un'altra studentessa sempre dello stesso liceo. "La città - riferisce Banchio - è sbalestrata, confusa e disorientata". Da Pier Giovanni Trossero, direttore dell'Eco del Chisone (Pinerolo), l'invito a "Cota-Fassino-Saitta ad andare subito a Roma se pensano che il Tribunale di Pinerolo possa e debba essere salvato". Il Nuovo Diario Messaggero (Imola) propone, invece, una riflessione, a firma di Giovanni Bettini, presidente Confcooperative del Circondario imolese, sulle cooperative e sul loro impegno nel "fare cultura". Quello del "fare cultura", si legge, "è un compito nel quale la cooperazione imolese è impegnata per trovare risposte adeguate ai cambiamenti della società e dell'economia".

La vita delle Chiese locali e dei settimanali. Non manca, infine, negli editoriali l'attualità ecclesiale. Corrado Avagnina, direttore dell'Unione Monregalese (Mondovì), s'interroga sul dato religioso presente nei diversi appuntamenti estivi che animano le nostre città. "Certo - annota Avagnina - vi si arriva con motivazioni diverse. Gli organizzatori un po' trafelati dalle cose a cui pensare, e gli altri (in particolare), coloro che tornano al paese o gli amici assortiti per una sosta festaiola... con curiosità, forse con attenzione passeggera, chissà se con convinzione profonda... Giusto in pieno agosto, Papa Francesco ha ribadito come la fede non possa essere una panna montata a corredo della torta della vita...". Di "fede oggi" parla anche l'editoriale del Ticino (Pavia): "Papa Francesco, con la sua densissima semplicità profetica, porta al centro della vita e della storia la fede, come dimensione essenziale dell'esistenza, per una Chiesa povera e per i poveri, che serva e non si faccia servire, una Chiesa fatta da fratelli liberi e intelligenti, che gustano l'Amore tenero e misericordioso del Padre e si amano vicendevolmente". Emmaus (Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia) argomenta sul valore dell'ospitalità invitando alla gioia nell'"accogliere chi è diverso da noi". Mentre Stefano Fontana, direttore di Vita Nuova (Trieste), chiarisce, dopo alcune voci polemiche, qual è il senso della collaborazione tra sindaco e vescovo. "Vera collaborazione - spiega - significa ascoltarsi veramente e tenere conto reciprocamente di quanto di vero e giusto viene detto". Adriano Bianchi, direttore della Voce del Popolo (Brescia), anticipa alcuni punti della nuova lettera pastorale del vescovo Luciano Monari, che ha per titolo "Come il Padre ha mandato me, anch'io mando voi" (Gv 20,21) e che sarà diffusa nei prossimi giorni. "Una lettera, la quarta del suo episcopato bresciano - sintetizza Bianchi -, che ribadisce e declina uno stile di evangelizzazione evangelico che abbiamo, ormai, imparato a conoscere e ad apprezzare". Davide Maloberti, direttore del Nuovo Giornale (Piacenza-Bobbio), augura "all'inizio di un nuovo anno pastorale" che "non ci stanchiamo di annunciare la Parola di Dio. Perché, presto o tardi, porterà i suoi frutti". Il nuovo anno pastorale segna anche alcune novità per due testate Fisc: La Fedeltà (Fossano) e Luce e Vita (Molfetta). Entrambe si presentano, infatti, con un nuovo direttore. Il giornale piemontese sarà guidato da Walter Lamberti che, subentrando a Corrado Avagnina, esprime "un grazie e un saluto a chi il giornale lo fa vivere perché lo legge, lo sfoglia, magari con occhio critico, ma comunque con affetto e attenzione". Mentre quello pugliese da Luigi Sparapano, che succede a Nico Tempesta. "Il settimanale - auspica il neo-direttore - con l'intera azione dell'Ufficio comunicazioni sociali, dovrà sempre più respirare la vita della diocesi e connettere le sue diverse componenti, interagire col territorio, per quanto di sua competenza, dialogare con gli altri media, attivare sinergie sul versante educativo".

a cura di Vincenzo Corrado


Articoli correlati

Venerdì 02/08/2013
GIORNALI FISC
Il cammino e gli impegni dopo la Gmg di Rio, la situazione socio-politica italiana, gli incidenti di Santiago de Compostela e dell'Irpinia, la vita delle Chiese locali: gli editoriali delle testate cattoliche
 


Tutti gli altri articoli della settimana

Sabato 01/08
DAL 18 AL 24 SETTEMBRE
Lettura della Bibbia
(senza sosta)
Pavia si prepara
Un evento dal profondo significato spirituale e culturale per ringraziare e salutare il vescovo Giovanni Giudici. Possono partecipare alla lettura pubblica, in Cattedrale, sia i credenti sia i non credenti. L’obiettivo è quello di raggiungere le 1200 iscrizioni. La proclamazione accanto all’altare di San Siro
Sabato 01/08
VERSO LE PRIMARIE
I giovani argentini
premono alle porte
della politica
Vogliono capire cos’è successo al loro Paese negli ultimi quarant’anni: perché ci sono 11 milioni di poveri e 3 milioni di cittadini hanno problemi di alloggio. Ma ad oggi i principali candidati nella corsa alle Presidenziali di ottobre non hanno ancora svelato le misure strutturali ed economiche che intendono proporre al Paese per uscire dalla crisi
Sabato 01/08
L’OPINIONE DEL TERRITORIO
Sì al pluralismo educativo
Le prime pagine
dei giornali diocesani
I settimanali cattolici, in uscita in questi giorni, considerano pericolosa la sentenza della Cassazione sui due istituti parificati livornesi. "Le scuole cattoliche - rilevano le testate Fisc -sono una ricchezza per il territorio e per tutto il Paese"
Sabato 01/08
STRAGE DI BOLOGNA
Trentacinque anni dopo
non si spenga l’impegno
per la ricerca della verità
Dopo la sentenza di piazza della Loggia, a Brescia, torna con ancora più forza la richiesta di conoscere chi c’era dietro quella bomba che il 2 agosto 1980 fece 85 morti e oltre 200 feriti. Per Bolognesi (associazione familiari) ora "i giudici hanno materiale sufficiente". Più cauto Pombeni (politologo): "La verità verrà a galla quando saranno resi disponibili tutti gli archivi". Il nodo dei risarcimenti, "promessa mancata" del governo
Venerdì 31/07
EVENTO CULTURALE
Con la Notte bianca
delle librerie
Napoli si illumina
Il filo conduttore dell’iniziativa sono state le "eroine", per "sottolineare lo spirito di eroicità con cui la città sta cercando di risorgere dai suoi problemi e dalle sue contraddizioni", spiega Chiara Tortorelli della casa editrice "Homo scrivens". Ad aprire la serata, nel segno della legalità, il procuratore nazionale Antimafia Franco Roberti
Venerdì 31/07
VIA LIBERA DAL SENATO
Riforma della Rai
con un super manager
alla Marchionne
Le novità: anzitutto la "governance" interna, implementata con un consiglio di amministrazione più pesato a livello istituzionale, con 7 consiglieri (2 in meno). Due scelti dalla Camera, 2 dal Senato, 2 dal Governo e 1 dai lavoratori dell’azienda. L’amministratore delegato nominerà i direttori di rete, di testata, di canale e i dirigenti di seconda fascia. In una parola: tutto l’organigramma che conta
Venerdì 31/07
PERDONO DI ASSISI & GIUBILEO
La compassione
contro tutti i muri
Il messaggio del Perdono di Francesco di Assisi (1216) e il grande Giubileo indetto da Francesco Papa hanno lo stesso significato e lo stesso potere di usare la compassione e il perdono contro tutti i muri fisici e spirituali che sorgono come frutto del Male. Il vento dello Spirito li faccia crollare e cambi la faccia della terra!
Venerdì 31/07
MALATTIA ANCORA MINACCIOSA
Ebola: più medici
e stop al debito
per dare una svolta
Oltre 11mila vittime su 27 mila casi: è il bilancio, ancora provvisorio, dell'epidemia di ebola che ha colpito nei mesi scorsi Sierra Leone, Guinea Conakry e Liberia. Ma dopo la fase acuta ed emergenziale, occorre trovare una risposta di lungo periodo. La testimonianza di Donata dalla Riva di Cuamm - Medici con l'Africa, appena rientrata dalla regione
Venerdì 31/07
RIFORMA ALL'AMERICANA
Una scuola "dal basso"
alla portata
di ogni bambino
Il Senato degli Stati Uniti ha approvato di recente una normativa - denominata "No Child Left Behind" - che pone le basi per una revisione del sistema educativo federale. La legge, sostenuta da Repubblicani e Democratici, ora è in marcia verso il Congresso. Commenti positivi dal mondo scolastico. Anche se i problemi non mancano
Venerdì 31/07
FEDE E TECNOLOGIA
Amen anziché "mi piace"
Pregare in Africa
con i nuovi social
PrayerBox è una piattaforma a indirizzo religioso a metà tra Facebook e Twitter messa a punto da Adebambo Oyekan Oyelaja, un giovane programmatore nigeriano. Gli utenti si stanno moltiplicando e si registra inoltre una interessante convergenza interreligiosa con l'islam
Giovedì 30/07
DOPO LA DENUNCIA SVIMEZ
Tocca ai meridionali
smentire la condanna
al sottosviluppo
Carlo Borgomeo, presidente della "Fondazione Con Il Sud", a proposito del "sottosviluppo permanente" evocato dall'istituto di ricerca: "Ritengo che si debba insistere sulla responsabilità degli stessi meridionali. Altrimenti ci si convince che lo sviluppo debba venire 'da fuori'. Invece ci sono tante risorse interne da mettere in moto". A partire dalla costruzione del "capitale sociale"
Giovedì 30/07
LAUDATO SI'/10
"Da Papa Francesco
un meteorite
lanciato nella storia"
Ecco la "lettura" dell’enciclica secondo Liliana Cavani che a Francesco d'Assisi ha dedicato due film - il primo nel 1965 e il secondo nel 1989 - e una recentissima fiction su RaiUno. "Avremmo dovuto imparare tanto da guerre tremende ma sembra di anno in anno che quello che chiamiamo Progresso, anziché procedere si stia impantanando di nuovo a causa della solita 'politica dell'egoismo'"
Giovedì 30/07
INGHILTERRA E GALLES
In 95 parrocchie su 100
un garante
contro la pedofilia
Rapporto annuale del National Catholic Safeguarding Commission. Nel 2014, 79 denunce di abusi contro i bambini. I sacerdoti diocesani denunciati per 16 casi di abuso sessuale, 3 di violenza fisica e 4 di pedopornografia. 11 le denunce per abuso sessuale e 3 per uso di materiale pedo-pornografico a carico di religiosi. Coinvolti anche "volontari" e "impiegati". Non mancano le religiose: 5 denunciate
Giovedì 30/07
LA SERATA DI TV2000
Ma il pianeta gemello
ci spingerà a tutelare
la nostra vecchia Terra?
A confrontarsi con questa nuova possibilità di "leggere" l'universo c'erano le persone giuste: oltre a padre Josè Gabriel Funes, Piero Angela, il professor Giovanni Bignami, presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e l’astronauta Umberto Guidoni. Analizzato lo scoop della Nasa. Appello alla cautela scientifica. La necessità di concentrarci sulla qualità della vita del nostro pianeta
Giovedì 30/07
VIA LIBERA AL DECRETO
Tagli e risparmi
(miliardari)
per la Sanità italiana
Una cifra complessiva - sommando i vari interventi - di ben 2 miliardi e 352 milioni nel 2015, 2 miliardi e 301 nel 2016 e 2 miliardi e 431 milioni nel 2017. Un taglio di 7 miliardi di euro in tre anni. Lotta generalizzata agli sprechi. Toccati tutti i settori. Pressoché inevitabile, come nel caso delle pensioni, attivare un secondo pilastro assistenziale privato. Resta il tema dell’equità sociale
Mercoledì 29/07
ACCADE IN SVIZZERA
Basilea, tentativo
di pastorale
nelle "zone tabù"
La Chiesa cattolica vuole avvicinare un'altra periferia: i lavoratori del sesso che operano nelle 902 case del sesso in attività o si prostituiscono per strada. Sarah Biotti, coordinatrice del progetto, dovrà selezionare una persona che si dedicherà a tempo pieno a questa attività: "Non dovrà svolgere attività di recupero sociale, bensì offrire accompagnamento pastorale e spirituale"
Mercoledì 29/07
IL SALVAGENTE ALLA GRECIA
La sovranità nazionale
non è più un totem
Atene ha dovuto rinunciare ad alcune prerogative statali per ottenere gli ingenti aiuti europei così da rimettere in ordine il bilancio e provare a far ripartire l'economia. Ma lo stesso è accaduto per gli altri 18 Paesi dell'area euro. I valore dei trattati, gli impegni condivisi nell'Eurozona e un accidentato percorso comune dal sapore "federale"
Mercoledì 29/07
TRADIZIONI CHE RESISTONO
Italiani d'America:
il Giglio di Nola
per le vie di Brooklyn
Dalla chiesa del Monte Carmelo, in una zona popolare di New York, parte la processione conosciuta come "Dance of the Giglio". Una storia che si rinnova dall’inizio del '900 grazie alla comunità immigrata dei campani. La fede popolare rimane radicata nel quartiere della "Grande mela" divenuto in epoche recenti il "paradiso degli hipster"
Mercoledì 29/07
CAMPANELLO D'ALLARME
Tra gli adolescenti
avanza il rischio
delle abbuffate alcoliche
Due studi recenti si concentrano sul rapporto tra i ragazzi e gli eccessi da alcol, ma anche sugli stili di vita a rischio e la cattiva alimentazione. I risultati "divergenti" delle ricerche, condotte con metodi differenti, proposti dall'Osservatorio permanente giovani e alcool e dalla Fondazione italiana ricerca in epatologia
Mercoledì 29/07
I 75 ANNI DI TAIZÉ
"Donne e uomini
non hanno bisogno
di cristiani tiepidi"
Parla frère Alois, priore della Comunità: "Perché sia autentica e all’altezza dei tempi, la nostra risposta alle sfide nuove della nostra epoca deve essere profondamente ancorata nella fede della Chiesa". E ancora: "I giovani sembrano felici di venire. Molti ci fanno visita perché sono abitati da una reale sete spirituale". Quest’anno frère Roger, il fondatore, avrebbe avuto 100 anni e il 16 agosto sarà il 10° anniversario della sua morte
Martedì 28/07
TEMPO DI FERIE/2
La vacanza sia riposo
e non ossessione
Anche vicino casa si possono fare delle esperienze di "conoscenza" da raccontare ai tanti distratti al rientro dalle ferie. Purtroppo vi sono persone che accumulano viaggi che impoveriscono il portafoglio senza arricchire il cervello.
Martedì 28/07
AFRICA INQUIETA
Le giovani kamikaze
in Camerun
Rischio contagio?
In meno di una settimana due attentanti attribuiti a Boko Haram hanno colpito la città di Maroua provocando la morte di 36 persone e oltre cento feriti. Violenze che si concentrano su una città fino ad oggi ritenuta sicura. La testimonianza del missionario italiano, padre Piergiorgio Cappelletti. E il 30 luglio prenderà il via la nuova Forza di intervento multinazionale per contrastare il terrorismo
Martedì 28/07
MEETING RIMINI 2015
"Il tema della mancanza
per riproporre
la questione dell'uomo"
Emilia Guarnieri, presidente della Fondazione che organizza l'incontro: "Ascolteremo testimonianze che dimostrano come la mancanza sia stimolo per intraprendere un cammino di ricerca. La mancanza provocando i singoli provoca anche il mondo. E il mondo ha bisogno di ritrovare il senso di questa mancanza. Ritrovarlo vuole dire scoprire anche il senso dei propri limiti e della propria finitezza"
Martedì 28/07
MULTINAZIONALI IN BRASILE
La maledizione
del "serpente di ferro"
arriva fino a Taranto
Nella regione di Carajás passa il treno che con i suoi 4 km e 330 vagoni è il più lungo del mondo e trasporta il ferro della Vale s.a., che vende la materia prima da trasformare in acciaio all’Ilva. Da otto anni le comunità locali si sono organizzate per difendere i propri diritti. ''La gente blocca le ferrovie - racconta padre Dario Bossi - ci sono interventi della polizia, aggressioni con paramilitari, processi contro i leader, calunnie, spionaggio e infiltrazioni''
Martedì 28/07
CHIESA IN ITALIA
Vedove consacrate:
fenomeno in crescita
dal Sud al Nord
In Italia sono oltre 200 quelle che hanno già ricevuto la benedizione del vescovo, nelle 12 diocesi in cui la presenza è più significativa, e circa 100 quelle in formazione. L’Ordo Viduarum affonda le radici nella Chiesa delle origini ma la pratica, nel corso dei secoli, si è andata affievolendo fin quasi a scomparire. La Santa Sede, entro la fine dell’anno, dovrebbe pronunciarsi ufficialmente
Lunedì 27/07
SPIANATA DELLE MOSCHEE
Tornano gli scontri
a Gerusalemme
ma non è la terza Intifada
Feriti 19 palestinesi, polizia in allerta. Per Janiki Cingoli, direttore del Cipmo, "Gerusalemme è da decenni un epicentro di tensioni che oggi sono acuite dalla presenza di gruppi estremisti ebraici - che, pur minoritari, hanno forti legami con partiti rappresentati sia in Parlamento sia nel Governo - e dalla rivalità tra l’Autorità nazionale palestinese (Anp) e Hamas"
Lunedì 27/07
SICUREZZA STRADALE
Arrivano i kit per fermare
i drogati al volante
Costosi ma necessari
Su 6mila guidatori controllati in due mesi, oltre il 10% è risultato positivo agli stupefacenti tramite il test sulla saliva. Sgalla (Polizia di Stato): "Grazie a questi kit abbiamo finalmente la possibilità di velocizzare le operazioni controllando gli automobilisti in tempo reale. Basterà prelevare un campione di saliva e, nel giro di qualche minuto, avremo un responso inconfutabile"
Lunedì 27/07
SOLIDARIETÀ
A Roma il progetto
"Una famiglia
per una famiglia"
Siglato in Campidoglio un protocollo d’intesa tra Caritas italiana, Caritas di Roma, Assessorato alle politiche sociali di Roma Capitale e Fondazione Paideia. La sperimentazione coinvolgerà inizialmente 8 famiglie beneficiarie in due municipi. Una équipe tecnica si occupa di tutte le fasi: la selezione, il monitoraggio e la valutazione
Lunedì 27/07
ATAC, POMPEI, ALITALIA
Non sono scioperi
è una simil guerriglia
Ancorché di grande impatto, sono situazioni a somma zero, anzi in deficit, in cui il rischio è che perdano un po' tutti. I cittadini utenti, innanzi tutto, perché ostaggio di situazioni imprevedibili. Ma anche i lavoratori, che rischiano di arroventare le relazioni con gli utenti, senza potere contare su risultati tangibili. Il tutto sullo sfondo della crisi del sindacato
Lunedì 27/07
TURCHIA
"La lotta al terrorismo
non può essere fatta
attraverso la censura"
Parla Mustafa Edib Yılmaz, editorialista e responsabile della redazione esteri del quotidiano "Zaman": "Le autorità sono in grado di controllare quasi tutti i media tradizionali, sia i giornali che le televisioni. Quello che non riescono a controllare sono i social media. E l'unico modo per farlo, è chiudere i servizi". E ancora: "Ogni giorno la libertà di stampa riceve un colpo direttamente o indirettamente da questo governo"
Lunedì 27/07
SCUOLE PUBBLICHE PARITARIE
Sentenza sull’Ici
retrogusto ideologico
Non dovremmo essere più lungimiranti e soprattutto accogliere il principio di realtà che contraddice ogni fumisteria? E nel caso specifico, riconoscere definitivamente il ruolo "pubblico" delle scuole paritarie anche sotto il profilo dell’esenzione dalla tassazione locale? Il Governo si muove per un chiarimento normativo




Come Abbonarsi ?


Note e commenti
Photonotizie
Infografiche
Ultima Settimana
Commento al Vangelo