Servizio Informazione Religiosa
Prima Pagina
 
Venerdì 28 Dicembre 2012
FIGLI CON UN SOLO GENITORE
Non è la stessa cosa
In Italia 2.400.000 bambini crescono senza padre e 400.000 senza madre

Francesco Belletti, presidente del Forum delle associazioni familiari (www.forumfamiglie.org), commenta al Sir il fenomeno dell’aumento del numero dei figli cresciuti da un solo genitore: negli Stati Uniti, secondo i dati raccolti dal Census Bureau e dall’American Community Survey, 15 milioni di bambini, addirittura uno su tre, cresce senza il padre e altri 5 milioni senza la madre. In Gran Bretagna, invece, avere un padre risulta nella top 10 dei regali chiesti a Babbo Natale: un dato che fa pensare. Anche in Italia sono oltre 2 milioni e 800 mila i bambini inseriti in famiglie monogenitoriali: 2 milioni e 400 mila circa vivono senza padre e altri 400 mila senza madre.

Quanto incide sulla vita di un bambino vivere con un solo genitore?
“Nell’educazione di un bambino sin dall’origine la differenza sessuale dei genitori è fondamentale, soprattutto essere genitori in coppia da padri e madri è un dato molto importante. Nell’alleanza di coppia si origina la cura per i bambini. Il dato di una crescente presenza di bambini costretti a vivere senza uno dei genitori deve allarmarci: può anche sembrare un dato di maggiore libertà e di possibilità di scelta per gli adulti, ma il bene dei bambini andrebbe messo al primo posto. Questo chiama a una maggiore responsabilità nel progetto di coppia, nell’impegno per sempre, tutti valori che attorno alla parola matrimonio un tempo trovavano una custodia anche sociale. È un po’ la crisi del matrimonio che si porta dietro insieme causa ed effetto di questa grande difficoltà”.

Crescere con un solo genitori è un fenomeno figlio dei nostri tempi?
“Nei secoli precedenti i bambini spesso sono stati orfani, ma per assenze traumatiche, perché le madri morivano molto più frequentemente per il parto e gli uomini morivano molto più giovani. Non è assolutamente nuova la situazione di essere senza genitori, la letteratura è piena di queste situazioni, ma segnalava anche l’impoverimento di questi bambini senza genitori. La società contemporanea, invece, vorrebbe raccontare che stare con un solo genitore è la stessa cosa che avere entrambi i genitori, stabili, fissi, sempre presenti e accessibili per il bambino. Ma non è vero: la stabilità della coppia è la prima risorsa per il benessere del bambino”.

L’aumento dei figli con un solo genitore dipende dall’incapacità di prendere un impegno per sempre come coppia?
“Da un lato, c’è questa illusione del fare famiglia senza matrimonio, del diventare genitori senza un vincolo, una stabilità e senza una forte alleanza tra genitori e comunità sociale. In passato l’assistenza e la cura dei figli era sia dei genitori sia della società nel suo complesso e il matrimonio era il luogo di quell’alleanza esplicita. Oggi i genitori sono abbandonati e questo è un cambiamento che impoverisce le famiglie, gli adulti e anche i bambini. Dall’altro lato, bisogna leggere diversamente questi dati. In molti casi di bambini che vivono solo con le madri o solo con i padri c’è il tentativo della coppia di restare genitori nonostante la separazione. Questa è una fatica che va guardata con grande simpatia e attenzione da parte della società, perché ormai le separazioni avvengono anche in Italia e bisogna aiutare padri e madri a restare genitori dei propri figli anche quando non si vive più nella stessa casa. Sicuramente la qualità di questa genitorialità a distanza dipende molto dal grado di conflittualità dei genitori. Credo che in Italia questa co-genitorialità a distanza sia più presente che negli Stati Uniti, dove ci sono moltissimi casi di gravidanze di adolescenti con un’oggettiva perdita assoluta di uno dei genitori. In Italia c’è questo nuovo laboratorio che dovrebbe essere assistito e accompagnato un po’ di più per non lasciare da soli i genitori”.

Per un bambino crescere con un solo genitore crea problemi affettivi e anche economici?
“La separazione è un grande stress dal punto di vista delle relazioni, dell’identità, del progetto di vita e anche dal punto di vista della situazione economica, perché è un oggettivo impoverimento di entrambi i genitori, ovunque stiano i figli. Per i bambini viene a mancare la quotidianità, la presenza, il tempo passato insieme. Questo tema ci ricorda la grande responsabilità dei genitori nei confronti dei figli, del dare un pezzo di vita per loro. A causa della crisi, poi, anche in Italia c’è il fenomeno della mobilità lavorativa, per cui è sempre più frequente che un genitore si allontani dal luogo dove vive la famiglia. Questo fenomeno negli Stati Uniti è molto più drammatico: quando una coppia separata si trova a mille chilometri di distanza l’accesso al figlio è praticamente impossibile. Al di là di una cattiva retorica che dice che basta separarsi civilmente perché ai bambini non succeda niente, bisognerebbe riaffermare che la separazione è una ferita per i partner ed è tanto più una ferita per i bambini. Le ferite si possono curare, si può continuare a vivere, ma non si può dire che il dolore non esiste. Forse è questo il messaggio che i dati ci dovrebbero costringere ad accogliere con più forza: la separazione è un fattore dannoso”.




Tutti gli altri articoli della settimana

Giovedì 30/10
SCHULZ IN VATICANO
Dall'aula di Strasburgo
"il Papa parlerà
a tutti i popoli d’Europa"
Il presidente dell'Europarlamento ha incontrato sia Papa Francesco sia il Segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin. Molte cose sono cambiate dal 1988, dalla visita di Giovanni Paolo II, a cominciare dalla caduta del Muro di Berlino e dell'allargamento ad Est. Grande attesa per i temi che verranno affrontati dal Pontefice. Nel segno del dialogo - aperto, trasparente e regolare - sancito dal Trattato di Lisbona
Giovedì 30/10
TENSIONE ALTISSIMA
Ma nessun pericolo
per i pellegrini
a Gerusalemme
Dopo l'agguato ad un rabbino, le rassicurazioni di padre Pietro Felet, segretario generale dell'Assemblea degli Ordinari cattolici di Terra Santa (Aocts): "I Santuari della città sono in queste ore visitati da tantissimi pellegrini e in tutta sicurezza". Tuttavia "prudenza impone di evitare le zone circostanti il Muro del Pianto e quindi la Spianata delle Moschee, il cui ingresso è chiuso"
Giovedì 30/10
NEL CUORE DI CHISINAU
Una casa famiglia
apre le sue porte
alle giovani moldave
Il progetto è il risultato della collaborazione tra la Fondazione Regina Pacis (Moldova) e l’Associazione Strada Facendo (Italia) ed ha come obiettivo l’accoglienza di giovani ragazze moldave che, raggiunto il diciottesimo anno di età, devono lasciare gli istituti o le case famiglie presso le quali per lungo tempo hanno soggiornato, affrontando l’incertezza del loro futuro
Giovedì 30/10
CAMPAGNA INTERNAZIONALE
Quanti minerali
"insanguinati"
nei nostri telefonini
Per promuovere un consumo davvero responsabile è importante sapere che, nascosti nei chip e nei componenti dei cellulari, vi sono minerali dai nomi pressoché sconosciuti come il coltan, la cassiterite, il tantalio, la wolframite. Tutti provenienti da zone di guerra. E che spesso costano la vita anche ai bambini minatori. Iniziativa di sensibilizzazione del Cipsi e di Chiama l’Africa
Giovedì 30/10
RACCONTO DI VITA
I curdi in Italia
giorno dopo giorno
col cuore laggiù
Vi raccontiamo la storia di Irem (nome di fantasia) e di suo fratello sequestrato e ucciso durante un viaggio ad Aleppo. "I terroristi chiamavano per chiedere il pagamento del riscatto e mia madre stava raccogliendo i soldi, poi siamo stati avvisati della fossa comune". Ad Afrin, enclave curda dove la sua famiglia si è riparata, si vive sempre nella paura
Mercoledì 29/10
RILEGGIAMO IL SINODO/3
''Ora la sinodalità
della Chiesa
non è più un optional''
Lo storico Alberto Melloni: ''Non serve a ridurre i conflitti ma a farli emergere e trasformarli in ingredienti di una maggiore comunione''. E ancora: ''Mettere in pratica l'ascolto reciproco che aiuti a capire di più le esigenze del vangelo e non di dire delle cose più appetibili al gusto moderno o che rispondano alle esigenze di qualche 'intellettuale dei miei stivali', come diceva Bettino Craxi''
Mercoledì 29/10
PREZZO IN DISCESA
Il petrolio non corre
Chi gioisce e chi no
Un vantaggio certo per i consumatori, automobilisti in testa, ma anche per le famiglie e le imprese energivore. Ma lo Stato vedrà calare , e non di poco, le sue entrate fiscali. Già si calcola un introito inferiore per un importo di 2 miliardi di euro. Per una cifra di poco superiore (che dovremmo pagare) stiamo facendo a botte con l’Unione europea… E poi c’è lo spettro deflazione
Mercoledì 29/10
NELLA CASA DI FORLÌ
Torneo di calcetto
in carcere
con gli arbitri del Csi
Per il miglioramento delle condizioni carcerarie si batte l’associazione San Vincenzo de’ Paoli di Cesena. La popolazione carceraria è molto giovane e anche per questa ragione è nata un’iniziativa sportiva che si è affiancata ai colloqui settimanali, alla consegna di materiale, alle catechesi (col vescovo di Cesena-Sarsina, Douglas Regattieri) e alle attività formative sulla Costituzione italiana
Mercoledì 29/10
PIÙ MORTI CHE NATI
Mai la speranza
così svilita nel Sud
Un pezzo importante d’Italia rischia di "dissolversi". È un dato impressionante, e inaccettabile. E sì, perché una simile prospettiva sarebbe per il Paese intero una perdita gravissima, forse una ferita mortale. Un simile campanello d’allarme deve ridestare l’attenzione di tutti e di ciascuno, nella misura del proprio ruolo e delle proprie responsabilità specifiche
Mercoledì 29/10
L’EUROPA CI PROVA
L’interdipendenza
esige governance
Si profila un rafforzamento della dimensione "comunitaria" rispetto a quella "intergovernativa". Scontentando qualche premier "europrudente" e una certa parte dell’opinione pubblica europea, ma riportando l’Ue nella visione e nel solco tracciato dai Padri fondatori
Martedì 28/10
LA COLOMBIA CHE NON T'ASPETTI
Nell'ospedale cattolico
di Medellin
porte aperte a tutti
La Clinica universitaria della Upb (Pontificia università bolivoriana) è un gioiello di tecnologia ospedaliera e di cura alla persona, grazie anche all'aiuto della Conferenza episcopale italiana. Qualche cifra: 38mila parti negli ultimi dieci anni su un totale di 250mila ricoveri. Si punta al raddoppio della capacità ricettiva. Agli italiani: "State pronti: continueremo a bussare alla vostra porta"
Martedì 28/10
NESSUN CONTRASTO
Genesi, una pagina
di fisica teorica
Le sollecitazioni pastorali di Papa Francesco sul Big Bang ci consentono di rileggere le prime pagine della Genesi non solo in maniera confessionale, ma come il pellegrinaggio spirituale che ha fatto l'uomo della Bibbia, che hanno fatto ricercatori, credenti e non, filosofi e saggi, per rispondere alle grandi ed eterne domande sulla creazione
Martedì 28/10
RILEGGIAMO IL SINODO/2
"Molto dipenderà
dalla sinodalità vissuta
nelle Chiese locali"
Lo storico Massimo Faggioli: "Le due celebrazioni del Sinodo a un anno di distanza ricordano per dinamica le intersessioni conciliari, ovvero il periodo gennaio-agosto che intercorse tra le quattro sessioni del Concilio Vaticano II: in quelle intersessioni i documenti discussi dai vescovi a Roma ricevettero contributi essenziali per la loro maturazione"
Martedì 28/10
RAPPORTO CENSIS
Italiani più insoddisfatti
nei confronti
della sanità pubblica
Le punte di maggiore soddisfazione sono al Nord-Est con il solo 27,5% di pareri negativi; quelle al contrario più critiche sono al Sud dove il 72% formula giudizi tutt'altro che lusinghieri sul Sistema sanitario nazionale. Le liste d'attesa determinano i giudizi più negativi. I ticket sono percepiti come una tassa iniqua. Si profila una crescita delle polizze assicurative sanitarie private
Martedì 28/10
CITTÀ METROPOLITANE/2
Il quartetto
delle meraviglie
sta al Nord
Il 28 settembre sono andati al voto gli amministratori locali di Milano e Genova, il 12 ottobre quelli di Torino. Già convocata la prima seduta dei consigli metropolitani lombardo e ligure, chiamati a redigere gli statuti delle neonate città metropolitane. Per Venezia, invece, bisogna attendere le elezioni comunali fissate nella primavera del 2015
Martedì 28/10
LA RIELEZIONE DI DILMA
Brasile, raccolto
l'invito dei vescovi
a recarsi alle urne
Diffusi dei video, realizzati dall'arcidiocesi di Belo Horizonte, per spiegare alla popolazione (i livelli di scolarizzazione sono molto bassi) il sistema della delega e della rappresentanza democratica: la percentuale dei votanti è stata del 78,9%, quella degli astenuti il 21,1%. Claudio Pighin, missionario del Pime: "La gente semplice e umile è piena di speranza per un futuro migliore"
Lunedì 27/10
RILEGGIAMO IL SINODO/1
Penalizzate le famiglie
a più alto tasso
di responsabilità
Lo statistico Roberto Volpi esorta a non cadere nell'errore di credere che l'aumento delle coppie di fatto compensi il calo vertiginoso dei matrimoni, sia civili che religiosi. E avverte: se continua a crescere il fenomeno delle "coppie di fatto non conviventi", nel giro di tre o quattro decenni la famiglia formata da un uomo e una donna con figli è destinata a sparire
Lunedì 27/10
CONVEGNO ECCLESIALE
Chiese di Sardegna:
energie in moto
per creare il lavoro
La comunità cristiana ha il dovere di chiedere conto ai rappresentanti politici su diversi fronti: innovazione, sostenibilità ambientale, sobrietà come stile di vita, attenzione alle marginalità, rifiuto della cultura della fortuna e dell'azzardo e rilancio dell'educazione scolastica. Valutazione dei beni improduttivi della Chiesa per una loro valorizzazione attraverso il Progetto Policoro
Lunedì 27/10
LEGGE ELETTORALE
Bipolarismo imperfetto
Convergenze improvvise
Il premio di maggioranza al partito e non alla coalizione conviene a molti. Conviene al premier, che si è posto esplicitamente e con l'ormai nota sicurezza l'obiettivo di altri due mandati di legislatura, e forse conviene allo stesso Berlusconi, alla ricerca di tutele personali e patrimoniali, oltre che di spazio politico ancillare. Può giovare financo all'appannato Grillo
Lunedì 27/10
ELEZIONI PRESIDENZIALI
Uruguay, non basta
l'effetto Mujica
per vincere facile
Vanno al ballottaggio del 30 novembre il ''Frente Amplio'' e il ''Partito Nazionale''. Josè ''Pepe'' Mujica, presidente uscente, lascia il potere con altissimi livelli di popolarità. Gli si riconoscono i progressi fatti in economia e sul fronte della giustizia sociale. Molto ha giocato l’insicurezza legata all'aumento degli omicidi e dei furti. Un deficit anche sul fronte dell'istruzione
Lunedì 27/10
REYHANEH IMPICCATA
Alla forca opponiamo
il cuore in ascolto
La preghiera è la nostra risposta, non intesa come esorcismo, talismano, o ottundimento della ragione a favore di una giustizia celeste che salderebbe in parità i conti, ma come una postura profonda che imprime al vivere un moto altro. Una giovane vita è stata brutalmente spenta ma la battaglia contro la pena di morte deve farne un trampolino di lancio, deve arrivare a conquistare tutti
Lunedì 27/10
IL CONVEGNO DI SALERNO
Dai cattolici italiani
una spinta è possibile
al lavoro nuovo
Le comunità e il variegato mondo dell'associazionismo hanno spazio per operare, grazie alla propria creatività. Il caso buono del Progetto Policoro. Gli interventi finali dei vescovi: monsignor Giancarlo Maria Bregantini e Domenico Sigalini. Un bagno di realtà dal quale ripartire per offrire una speranza ai giovani, superare la precarietà e fare famiglia




Come Abbonarsi ?


Note e commenti
Photonotizie
Infografiche
Ultima Settimana
Commento al Vangelo