Servizio Informazione Religiosa
 Home Page 
 Europa 
 Schede Ue 
 Organismi Ecclesiali 
 Ccee 
Ccee   versione testuale
Al Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE) appartengono come membri 33 Conferenze Episcopali presenti in Europa, gli Arcivescovi del Lussemburgo, del Principato di Monaco, di Cipro dei Maroniti, il Vescovo di Chişinău (Moldavia), il Vescovo dell’Eparchia di Mukachevo e l’amministratore Apostolico dell’Estonia. I membri del CCEE sono 39, sparsi su un territorio che comprende 45 Paesi.
 
Il CCEE è presieduto da un Presidente e due Vicepresidenti eletti per un mandato di cinque anni rinnovabili. Il Segretariato è diretto da un Segretario Generale scelto dall’Assemblea Plenaria del CCEE per un mandato di cinque anni rinnovabili, e da un Vice−Segretario Generale nominato dalla Presidenza. La sede del Segretariato si trova a St. Gallen (Svizzera).

Alcuni cenni storici
Alla fine del Concilio Vaticano II, tredici Presidenti di Conferenze Episcopali europee decisero di studiare la possibilità di una collaborazione tra di loro. Dopo una serie d’incontri, nel marzo del 1971 il CCEE fu ufficialmente fondato e riconosciuto dalla Congregazione dei Vescovi. Nel 1995 fu approvato il suo attuale Statuto, dove si prevede esplicitamente che i membri del CCEE siano le Conferenze Episcopali europee, rappresentate dai loro rispettivi Presidenti. Lo Statuto prevede anche la possibilità che i Vescovi che non siano membri di una Conferenza Episcopale siano comunque membri a pieno titolo del CCEE. Nel corso della sua storia di più di quarant’anni il CCEE ha realizzato vari incontri, tra questi otto Simposi dei Vescovi europei e numerosi meeting su temi di grande importanza pastorale in Europa.

Finalità
 
La natura e la finalità del CCEE sono definite dallo Statuto (art.1) approvato dal Beato Giovanni Paolo II il 2 dicembre 1995: “Il Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE) è un organismo di comunione tra le Conferenze Episcopali d´Europa che ha come fine la promozione e la custodia del bene della Chiesa”.
 
Tra gli scopi che si prefigge il CCEE ricordiamo in particolare:

  • l’esercizio della collegialità nella comunione gerarchica cum et sub romano pontefice;
  • la realizzazione di una più stretta comunicazione e cooperazione tra i Vescovi e le Conferenze Episcopali europee, nel rispetto della funzione e delle competenze proprie di ciascuno, per promuovere e ispirare la nuova evangelizzazione in ambito europeo;

  • la promozione della comunione con i Consigli delle Conferenze episcopali degli altri continenti;

  • il sostegno alla collaborazione ecumenica in Europa, per ristabilire l´unità dei cristiani;

  • una viva testimonianza ecclesiale nella società europea.
(tratto da www.ccee.eu - aggiornato al 20 gennaio 2014)




Come Abbonarsi ?


Note e commenti
Photonotizie
Infografiche
Ultima Settimana
Commento al Vangelo