GiovanEuropa
European Youth Portal: una finestra sulle giovani generazioni
01-02-2019

Per i giovani europei esiste la possibilità di sapere quali programmi e iniziative sono pensati specificatamente per loro attraverso il Portale europeo per i giovani (https://europa.eu/youth/EU_it), lo spazio virtuale “inter-istituzionale” dove confluiscono notizie, informazioni e opportunità dedicate alle nuove generazioni. Corpo europeo di solidarietà, volontariato, lavoro, apprendimento, cultura e creatività, inclusione sociale, “pensa globale” e viaggiare: sono gli otto ambiti principali attraverso cui l’Ue ha articolato la sua attenzione per i giovani.
Per esempio il lavoro: il sito offre indicazioni per i giovani che vogliono trovare lavoro in Europa, dai consigli pratici su come cominciare (dalla compilazione del curriculum alla redazione di un profilo Linkedin), alle indicazioni su siti da consultare (come il Portale della mobilità professionale Eures, ma non solo). Ci sono indicazioni anche per chi vuole fare vacanze-lavoro all’estero o il/la ragazzo/a alla pari magari per rendere più economico l’apprendimento di una lingua straniera, così come per chi vuole avviare una impresa o per chi ha voglia di fare un’esperienza di tirocinio in una istituzione europea.
Ricchissima di risorse e consigli è la sezione che riguarda l’apprendimento: Erasmus+ è il programma che ovviamente attira maggiori risorse e offre più possibilità per chi studia; ci sono inoltre sollecitazioni nell’ambito dell’apprendimento “extra scolastico”, da idee per migliorare le competenze linguistiche, a strumenti per la valorizzazione delle competenze acquisite di in percorsi extra-scolastici (la cosiddetta istruzione non formale).
La sezione dedicata alla salute si concentra principalmente su ambiti che hanno a che fare con lo sport: dalla settimana dell’attività fisica, al Festival olimpico della gioventù europea… Molto fa l’Europa per sostenere i giovani e la loro creatività, in particolare nell’ambito del multiculturalismo, così come interessanti sono le risorse disponibili per sostenere i giovani nel loro sforzo di partecipazione alla vita della propria comunità. C’è spazio per raccontare loro i diritti di cui godono, i servizi che hanno a disposizione e gli strumenti per contribuire all’inclusione, combattendo ad esempio la discriminazione.
Dal portale si arriva naturalmente alle pagine dedicate al “Corpo europeo di solidarietà”, iniziativa che offre ai giovani opportunità di lavoro o di volontariato, nel proprio Paese o all’estero, nell’ambito di progetti destinati ad aiutare comunità o popolazioni in Europa. Sul sito c’è anche uno spazio che apre ai giovani la possibilità di dire la propria opinione attraverso strutture giovanili esistenti, come lo European Youth Forum, le consultazioni on line, gli spazi di “dialogo strutturato”. Il portale consente ai giovani di trovare una risposta alle loro domande mediante la rete Eurodesk, ma tutte queste informazioni viaggiano anche sui profili social (facebook e twitter), che rendono l’informazione più interattiva, meno istituzionalizzata e più reale, perché dà spazio alle persone di raccontare, interagire, chiedere, proporre, esprimere opinioni e tante volte ringraziare, di mostrare un volto vivo e vitale dell’Europa.


Argomenti: Elezioni europee Giovani Internet